50 sfumature di grigio: tutte le differenze tra libro e film

Il film più chiacchierato del 2015, 50 sfumature di grigio, arriva questa sera in tv su Canale 5. Tra le tante critiche mosse alla pellicola di Sam Taylor-Wood negli ultimi mesi almeno non c’è quella di essersi allontanata dal romanzo di E. L. James. Anzi, in certi casi la sceneggiatura si discosta anche troppo poco dal libro, ad esempio includendo dialoghi spazzatura ed esclamazioni imbarazzanti.

Le differenze tra le due storie, invece, stanno soprattutto nelle scene di sesso, alcune delle quali mancano del tutto (c’è chi ha fatto il conto: anche così 20 minuti di pellicola su 125 sono di sesso). Ma ci sono anche differenze a proposito del rapporto tra Ana (Dakota Johnson) e Christian (Jamie Dornan), molto più confuso sul grande schermo, tanto che l’attrazione e il sentimento tra i due non emerge in modo molto chiaro – talvolta ci si domanda persino se i due si piacciano o meno.

50 sfumature

Se non avete ancora visto il film e contate di farlo, magari questa sera, non proseguite la lettura perché gli spoiler non mancano – vi abbiamo avvertiti. Se invece non vi siete seduti in sala e non contate nemmeno di colmare la lacuna dal divano di casa, ma siete comunque curiosi, riprendendo un pezzo dell’Huffington Post, ecco tutti gli elementi che distinguono il film dal libro.

 

REGOLE SULL’ALIMENTAZIONE E L’ESERCIZIO FISICO

Nel contratto che Christian fa firmare ad Ana quando lei accetta di diventare la sua sottoposta, ampio spazio è dedicato alle regole sull’alimentazione e l’esercizio fisico. Christian ha un rapporto burrascoso e inesplicato con il cibo ed è ossessionato dall’appetito di Ana: quasi a ogni pasto le chiede se e cosa ha mangiato durante il giorno, pretendendo che si nutra davanti a lui. Il contratto prevede, tra le altre cose, che la ragazza mangi solo i cibi indicati su una lista, senza concedersi snack tra i pasti a eccezione della frutta. Christian vuole anche che lei faccia esercizio quattro volte alla settimana, insieme a un personal trainer scelto da lui – e lei negozia su questo punto. Niente di tutto ciò si vede nel film.

LA PRIMA SCULACCIATA

Sia ne libro che nel film Christian sculaccia Ana per la prima volta quando lei alza gli occhi al cielo davanti a lui. Nel film, questo accade dopo la laurea di lei, e lui se ne va subito dopo l’atto. Nel libro, invece, i due fanno sesso, lei ha un orgasmo e definisce il tutto “splendido”. Ore dopo, Christian se ne va e lei è in lacrime. Lui, dopo uno scambio di mail, torna all’appartamento, la conforta, e sebbene non sia chiaro se il tutto le sia piaciuto o meno, alla fine sembra che la presenza di lui l’abbia tranquillizzata. Nel film non viene dato tutto questo spazio alla cosa – i due non hanno rapporti sessuali e lui non torna da lei.

NIENTE PALLINE BEN WA

“Ti metterò queste dentro, poi ti sculaccerò. Non si tratta di una punizione, lo faccio per il tuo e il mio piacere”, dice Christian ad Ana, un attimo prima di usare le palline Ben Wa nel libro. A lei le Ben Wa piacciono davvero tanto, le piace la sculacciata, le piace l’esperienza in sé. Questa è una delle prime scene in cui possiamo capire che Ana apprezza quello che Christian le chiede di fare, che non è soltanto una bambola di pezza nelle sue mani. Anche se si capisce perché questa specifica scena sia stata tagliata dal film, non ne è stata inserita nessun’altra che mostri il piacere di Ana, il suo essere soddisfatta dell’accordo.

LE CAPACITÀ INFORMATICHE DI ANA

Nel libro, Ana non sa distinguere un pc dal suo clitoride. “Internet! Non ho accesso a un computer” grida la sua voce interiore quando Christian le chiede di fare delle ricerche sul bondage. Nel film, lei dice solo che il suo computer è rotto. In entrambe le versioni, lui le compra un laptop.

LA DIVINITÀ INTERIORE

Nel film tutte le parti in cui la divinità interiore di Ana parla, balla e quant’altro sono state rimosse – modifica decisamente positiva.

NEL FILM CHRISTIAN HA UNO SPECCHIO SOPRA IL LETTO

Potrebbe sembrare un dettaglio insignificante, ma il Christian cinematografico ha uno specchio appeso sopra il suo letto – cosa che fa pensare a un profondo narcisismo, e che potrebbe anche essere in linea con il personaggio. Vediamo il bizzarro elemento d’arredo quando lui e Ana fanno sesso la prima volta. Ma dal momento che Christian dice di non aver mai avuto una ragazza nel suo letto prima di allora, a cosa esattamente servirebbe lo specchio? Lasciamo a voi la risposta.

ANA ACCETTA DI ESSERE LA SOTTOMESSA DI CHRISTIAN DURANTE LA LAUREA

Nel film Ana accetta di essere la sottomessa di Christian durante la cerimonia di laurea. Lui consegna i diplomi sul palco e lei dice “Okay”. Nel romanzo, lei accetta dopo la cerimonia, non davanti a centinaia di colleghi. “Sono Eva nel Giardino dell’Eden e lui è il serpente, non posso resistere”, stando alle parole della James.

INTIMO O NON INTIMO?

Nel libro, Christian ruba l’intimo ad Ana così che lei è costretta ad andare a cena dai genitori di lui senza. Nel film non accade niente di tutto questo, quindi immaginiamo che la ragazza abbia tutti gli indumenti addosso a tavola.

SESSO A CASA DEI GENITORI

Durante la cena dai signori Grey Christian si infuria con Ana perché lei non si è fatta toccare sotto il tavolo e gli ha comunicato che sta per andare in Georgia a trovare la madre. La porta così a fare “un giro della proprietà” e, nel libro, i due fanno sesso nella rimessa delle barche. Niente sesso nel film.

ASSORBENTI INTERNI

La regista Sam Taylor-Johnson ha fatto sapere oltre un mese fa che questa scena – quella dove Christian toglie il tampone ad Ana per poter fare sesso con lei in un hotel dopo che l’ha seguita in Georgia – era stata tagliata. “Non è mai stata neppure in discussione”, ha dichiarato. Anche se sarebbe stato divertente vedere il pubblico trasalire o imbarazzarsi, averla tolta ha senso.





LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here