9 professioni per chi ama i libri

Se amate i libri e la lettura molto probabilmente quello che sognate nel profondo è trovare un modo per renderli ancora più profondamente parte della vostra routine quotidiana. Come? Be’ trovando una professione che abbia a che fare con questo mondo.

Chi ha detto che di cultura non si mangia si è sbagliato di grosso – i dati parlano chiaro, il comparto culturale è in forte ripresa nel nostro paese. Quindi non avete scuse: se volete lavorare con i libri non vi resta che rimboccarvi le maniche e mettervi alla ricerca di quello che fa per voi.

lettore, leggere

Non sapete bene in che direzioni muovervi? Riprendendo un pezzo di Pop Sugar, ecco 9 professioni da prendere in considerazione se amate leggere.

 

1. BLOGGER

Gestire un blog che si occupa di libri e lettura è una grande opportunità – da trasformare in una professione col tempo, chissà – perché questo vi darà lo spunto per leggere centinaia di articoli e romanzi e interagire con scrittori ed editori. Avere uno spazio tutto vostro è una sfida eccitante, ma se non ve la sentite potete anche decidere di collaborare con altri blogger in progetti collaborativi.

2. SCRITTORE

Uno dei molti lati positivi di essere un autore è leggere i libri degli altri per farsi una cultura e sviluppare uno stile personale. Arrivare al successo in questo campo è complicato. Sono tanti quelli che scrivono per passione, avendo però anche un primo lavoro – almeno finché le copie vendute non diventano tante da giustificare la qualifica di scrittore a tempo pieno. Anche trovare un editore disposto a investire nella vostra idea non sarà facile, ma per fortuna c’è sempre la strada self publishing.

3. BIBLIOTECARIO

Quando pensate ai lavori che potrebbero piacere a un appassionato di libri il bibliotecario oppure l’archivista vengono in mente quasi subito. Anche se non potrete leggere sul lavoro continuamente (ci dispiace, il bibliotecario non fa solo quello!), questa professione vi darà il modo di condividere con il mondo la vostra passione. E inoltre avrete tra le mani libri antichi, rarità, ma anche ultime uscite. E magari potrete prenderli in prestito per primo.

4. EDITORE

Lavorando in una casa editrice avrete il privilegio di diventare parte integrante del processo attraverso il quale si selezionano, di correggono e si lanciano sul mercato potenziali best-seller. Alcuni dei compiti di un buon editore sono quelli di valutare le centinaia di manoscritti che arrivano, correggere i testi scelti, e poi ovviamente lavorare alle copertine e seguire le fasi di lancio dei romanzi e di promozione. Detta così non sembra tanto male, vero?!

5. IMPIEGATO IN COMPAGNIE E AZIENDE DEL SETTORE

Non sono solo le case editrici ad avere molto a che vedere con i libri. Se fate una ricerca on-line troverete certamente tutta una serie di compagnie e aziende dove un lettore appassionato come voi si troverebbe a suo agio. Dalle multinazionali come Goodreads ai circoli culturali. E cosa dire dei Festival letterari, che hanno un ufficio stampa che lavora tutto l’anno alla preparazione dell’eventi?

6. LIBRAIO

Oltre che possibilità concreta, aprire la propria libreria (o lavorare in quella di altri) è un po’ il sogno di ogni lettore appassionato. Passare il tempo tra i libri, consigliare le persone quando devono fare una scelta, sistemare tutti quei bei romanzi sugli scaffali… non è forse questo il Paradiso?

7. AGENTE LETTERARIO

Possiamo considerare questo professionista come una sorta di anello di congiunzione tra scrittore ed editore. L’agente letterario rappresenta uno o più scrittori, tratta con le case editrici per i contratti, si occupa di gestire l’immagine dei suoi assistiti. Gli editori che trattano direttamente con gli autori non sono molte, quindi se avete una formazione economico-giuridica, vi sentite portati per le contrattazioni e pensate di poter sopravvivere in un mondo di squali… il lavoro non dovrebbe mancare.

8. INSEGNANTE DI ITALIANO PER STRANIERI

Forse non lo sapete, ma l’italiano è la terza lingua più studiata nel mondo. Gli insegnanti madrelingua desiderosi di cambiare scenario e condividere la propria conoscenza, e cultura, con il mondo sono molto richiesti. Per insegnare non serve un’abilitazione particolare, ma solo tanta voglia di mettersi in gioco – e una buona dose di pazienza. Dalla cattedra, oltre a spiegare articoli e pronomi, potrete ovviamente anche parlare di libri e di grandi autori.

9. EDITOR

Figura più specifica rispetto a quella dell’editore, l’editor – che lavori in campo editoriale oppure giornalistico – è colui che si occupa di revisionare in maniera più o meno sostanziale gli scritti degli altri. Con l’avvento di internet questa figura professionale, soprattutto nelle redazioni, è andata via via scomparendo, ma se vi sentite un po’ maestrini dalla penna rossa perché non offrire i vostri servigi ad autori emergenti e siti web?


 

A voi la parola, amici lettori. Avete mai pensato di lavorare nel settore editoriale o comunque in un ambito che preveda un contatto diretto e quotidiano con libri e lettura? Quali sono, per voi, le professioni dei sogni? Siamo davvero curiosi di conoscere le vostre preferenze. 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here