Amore e libri: 10 mosse per conquistare un booklover

I love youGli opposti, si sa, spesso si attraggono. E se è vero che leggere non è l’attività più di moda nel nostro paese, può benissimo capitare di perdere la testa per un lettore accanito. Ma cosa fare e cosa non fare per conquistarlo? Come per ogni categoria che si rispetti, ci sono azioni che potrebbero assicurarvi l’ammirazione del booklover del vostro cuore e altre che rischiano di farvi scivolare nella lista degli indesiderati.

Niente meglio di una guida può aiutarvi nell’impresa di districarvi tra passi falsi e colpi ben assestati. Vi proponiamo 10 punti all’insegna dell’ironia, 10 mosse che potrebbero tornarvi molto utili per conquistare il vostro lui/la vostra lei e aiutare Cupido.

 

1. Portate un libro con voi
Un consiglio tutt’altro che pratico, ce ne rendiamo conto. Ma sfoggiare un romanzo o un classico al momento giusto – magari quando la persona che vi fa battere il cuore fa il suo ingresso in aula, in biblioteca, nella caffetteria – è un modo per attirare la sua attenzione.

2. Non parlate solo di lettura
C’è chi pensa che i lettori siano tipi monotematici, interessanti soltanto a una cosa: libri, libri, libri. Niente di più sbagliato. Chi ama la lettura spesso è un appassionato di cultura a 360° – e magari non soltanto di quella. Evitate di parlare solo di romanzi e di autori, di fiere del libro ed eventi a tema. Mostratevi persone brillanti e piene di interessi, non abbiate timore di far vedere la vostra personalità. Molto spesso essere se stessi è un’ottima tattica di seduzione.

3. Mostratevi interessati ai libri che legge
Sembrerebbe che questo consiglio contraddica quanto scritto poco sopra, ma non è così. Lo sappiamo che molto probabilmente preferireste guardare lo sport in tv oppure uscire a bere qualcosa, ma se volete avere delle speranze con il vostro amato/a, mostrare interesse per le sue passioni e ascoltarlo pazientemente mentre vi spiega per filo e per segno i punti di forza e i passaggi a vuoto della sua ultima lettura è il minimo che possiate fare.

4. Uscite a tema
Se volete sorprendere un lettore alla prima uscita, cercate in giro gli eventi che hanno a che fare con i libri. Potrebbe sorprendervi scoprire quante iniziative vengano organizzate nelle nostre città, durante tutti i mesi dell’anno. Invece di un banale aperitivo, avete mai pensato a un aperitivo letterario, sorseggiato tra gli scaffali di una libreria o di un’associazione culturale, magari prima di una presentazione o di un reading? Se scegliete anche qualcosa di giovane e in linea con i gusti del vostro partner… il successo è garantito.

5. Assicuratevi di avere dei libri in casa, prima di fare un invito
Sarà banale, ma molto spesso chi ama i libri giudica le altre persone in base a questo semplice parametro: libri in vista = bene, niente libri… Se siete dei tipi tecnologici, potete provare a far colpo con un tablet/e-reader. Non è detto che vederlo sul tavolo farà sul lettore accanito lo stesso effetto di una libreria ben fornita, me tentar non nuoce.

6. Ti amo? Dillo con un libro
Per qualcuno regalare libri è banale, poco fantasioso, e riceverli è uno strazio. Non per un lettore degno di questo nome, ve lo assicuriamo. Se siete indecisi su quale titolo prendere al vostro partner per il compleanno/Natale/anniversario potete sempre optare per un buono acquisto. Così sarà l’interessato a scegliere, secondo i suoi gusti, e voi avrete fatto centro.

7. Non disturbare mentre sta leggendo
Siamo certi che l’orario dell’appuntamento con gli amici che si avvicina minacciosamente sia una fonte di stress per voi, ma se ci tenete alla vostra incolumità – e al funzionamento della vostra storia – evitate di interrompere un lettore, quando è immerso in un romanzo. Cercate di far presente il problema con calma e in tono pacato, senza erompere in esclamazioni e borbottii ogni 5 secondi. Un lettore non è insensibile o asociale, forse sta solo aspettando di arrivare alla fine del capitolo, per smettere di leggere. Aspettare pazientemente non guasta.

8. Librerie che passione
Se state passeggiando per la strada e vi imbattete in una libreria… non arpionate la mano del vostro partner e cercate con qualunque mezzo di cambiare direzione, anche a rischio di essere investiti. Forse non capirete mai il fascino che questi luoghi esercitano su di lui/lei (anche dal momento che ha 1000 libri da leggere a casa e ristrettezze di budget), ma prendete questo fatto come un assioma: se si incontra una libreria, non fare un giro al suo interno è un sacrilegio.

9. Al bando la fretta
Una volta entrati nella libreria – oppure quando vi capita di fare un giro per mercatini del libro, fiere e via dicendo – evitate accuratamente di stare con il fiato sul collo alla vostra dolce metà. Magari non comprerà nulla, ma per lui/lei è un vero piacere passeggiare con calma tra gli scaffali, accarezzare le copertine, leggere qualche sinossi.

10. Nido d’amore
Se tutti i vostri sforzi hanno avuto successo, se il vostro amore è sbocciato e sta dando i suoi frutti, magari con una convivenza… non cancellate con un colpo di spugna tutto quello che avete imparato! Ricordatevi sempre di assecondare la passione per i libri del vostro amore – anche quando questa si manifesta in modi per voi incomprensibili. Un lettore appassionato innamorato vi seguirà in capo al mondo, a patto di avere con sé i suoi romanzi. Cosa c’è di meglio di regalare una libreria (o magari un carrello porta-libri) per sistemate tutti i suoi tesori?

 


 

Cosa ne pensate del nostro decalogo? Vi è mai capitato di essere corteggiati così? E in caso negativo, pensate che funzionerebbe? Quali sono, secondo voi, le strategie migliori per conquistare il cuore di un book-lover? E gli errori imperdonabili? Aspettiamo i vostri commenti.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here