Biennale di Venezia: tutti i vincitori della selezione ufficiale

Anche quest’anno cala il sipario sulla Mostra di Venezia che per 10 giorni ha tenuto gli occhi del mondo cinematografico e non solo puntati sulla Laguna.

Tra red carpet, mise più o meno azzeccate, bei film e delusioni cocenti, vediamo insieme a chi sono andati gli ambiti premi della selezione ufficiale.

Venezia, Palazzo del cinema

VENEZIA 73

La Giuria, presieduta da Sam Mendes e composta da Laurie Anderson, Gemma Arterton, Giancarlo De Cataldo, Nina Hoss, Chiara Mastroianni, Joshua Oppenheimer, Lorenzo Vigas e Zhao Wei, dopo aver visionato i 20 film in concorso, ha deciso di assegnare i seguenti premi:

Leone d’oro per il miglior film a:
THE WOMAN WHO LEFT di Lav Diaz (Filippine)

Leone d’argento – Gran premio della giuria a:
NOCTURNAL ANIMALS di Tom Ford (USA)

Leone d’argento – Premio per la miglior regia ex-aequo a:
Andrei Konchalovsky, per il film PARADISE (Federazione Russa, Germania)
Amat Escalante, per il film THE UNTAMED (Messico, Danimarca, Francia, Germania, Norvegia, Svizzera)

Coppa Volpi per la migliore attrice a:
Emma Stone, nel film LA LA LAND di Damien Chazelle (USA)

Coppa Volpi per il miglior attore a:
Oscar Martínez, nel film EL CIUDADANO ILUSTRE di Mariano Cohn e Gastón Duprat (Argentina, Spagna)

Premio per la miglior sceneggiatura a:
Noah Oppenheim, per il film JACKIE di Pablo Larraín (Regno Unito)

Premio speciale della giuria a:
THE BAD BATCH di Ana Lily Amirpour (USA)

Premio Marcello Mastroianni a una giovane attrice emergente a:
Paula Beer nel film FRANTZ di François Ozon (Francia, Germania)

 

Leone del futuro – Premio Venezia opera prima  “LUIGI DE LAURENTIIS”
La Giuria Leone presieduta da Kim Rossi Stuart e composta da Rosa Bosch, Brady Corbet, Pilar López de Ayala, Serge Toubiana, assegna il premio a:
The Last of Us di Ala Eddine Slim (Tunisia, Qatar, E.A.U., Libano)

 

PREMI ORIZZONTI

La Giuria presieduta da Robert Guédiguian e composta da Jim Hoberman, Nelly Karim, Valentina Lodovini, Moon So-ri, José María (Chema) Prado e Chaitanya Tamhane, dopo aver visionato i 32 film in concorso, assegna:

Premio orizzonti per il miglior film:
LIBERAMI  di Federica Di Giacomo (Italia, Francia)

Premio orizzonti per la miglior regia:
Fien Troch per HOME (Belgio)

Premio speciale della giuria:
BIG BIG WORLD) di Reha Erdem (Turchia)

Premio orizzonti per la migliore attrice:
Ruth Díaz nel film TARDE PARA LA IRA di Raúl Arévalo (Spagna)

Premio orizzonti per il miglior attore:
Nuno Lopes nel film  SÃO JORGE di Marco Martins (Portogallo, Francia)

Premio orizzonti per la migliore sceneggiatura:
BITTER MONEY di Wang Bing (Francia, Hong Kong)

Premio orizzonti per il miglior cortometraggio:
LA VOZ PERDIDA di Marcelo Martinessi (Paraguay, Venezuela, Cuba)

 

PREMI VENEZIA CLASSICI

La Giuria presieduta da Roberto Andò e composta da studenti di cinema provenienti da diverse Università italiane ha deciso di assegnare i seguenti premi:

Premio Venezia Classici per il miglior documentario sul cinema:
LE CONCOURS di Claire Simon (Francia)

Premio Venezia Classici per il miglior film restaurato:
BREAK UP – L’UOMO DEI CINQUE PALLONI di Marco Ferreri (1963 e 1967, Italia, Francia)





Previous articleBiennale di Venezia | In concorso | Voyage of time – Life’s journey
Next articleIntervista alla scrittrice Giulia Madonna
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here