BOOKCITY MILANO: dal 22 al 25 ottobre si vive nel segno dei libri

Torna dal 22 al 25 ottobre BOOKCITY MILANO, la manifestazione dedicata al libro e alla lettura sotto la Madonnina. Dopo la straordinaria partecipazione di pubblico delle passate edizioni, l’evento è stato anticipato per accompagnare la conclusione dell’Expo.

“BookCity Milano è ormai un modello di grande successo, capace tuttavia di una continua rigenerazione grazie alle innovazioni che ogni anno porta al suo programma – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno – Quest’anno sono stati coinvolti nuovi spazi, come il Laboratorio Formentini appena inaugurato e il Museo delle Culture, e ideate nuove iniziative, come Bookcity Young. Un programma ricchissimo pensato per avvicinare ancora più pubblico al piacere della lettura e per stimolare nuovi approcci alla conoscenza nei lettori già appassionati”.

bookcity

Vediamo qualche numero. Tre giornate più una dedicata alle scuole (giovedì 22), un programma che prevede oltre 800 eventi, tra incontri, presentazioni, dialoghi, letture ad alta voce, mostre, spettacoli, seminari sulle nuove pratiche di lettura, a partire da libri antichi, nuovi e nuovissimi, dalle raccolte di biblioteche storiche pubbliche e private, dalle pratiche della lettura come evento individuale, ma anche collettivo.

La quarta edizione di BOOKCITY MILANO verrà inaugurata oggi – giovedì 22 ottobre – alle 20.30, all’Area ex Ansaldo, da Isabel Allende, una delle voci più importanti al mondo della narrativa in lingua spagnola. La scrittrice riceverà il Sigillo della Città dalle mani del sindaco Giuliano Pisapia e dialogherà con Barbara Stefanelli. La manifestazione si chiuderà invece domenica 25 ottobre, alle ore 21, al Teatro Franco Parenti con Claudio Magris in dialogo con Ferruccio De Bortoli.

In un anno di straordinaria visibilità e apertura internazionale per Milano, arrivano in città, oltre ai personaggi italiani, il Premio Nobel Herta Müller, Jeffery Deaver, Joanne Harris, Julie Kagawa, Judith Katzir, Luis Sepúlveda.

Tra le tantissime iniziative previste per questi giorni ricordiamo Bookcity Young, gli eventi dedicati ai più giovani a cura del Sistema Bibliotecario di Milano e dei sistemi bibliotecari della Città Metropolitana, articolati in tre progetti: la Cucina delle storie (6-11 anni), Read and Play (musica, racconti e gaming per young adults) e La ballata dei mondi di carta, installazione del Teatro Pane e Mate all’Area ex Ansaldo; Maratown, una camminata di 42 km sotto la guida di Gianni Biondillo, dalla mezzanotte di venerdì alla mezzanotte di sabato, attraverso i quartieri di Milano, con eventi a ogni tappa; due grandi eventi domenica mattina al Castello Sforzesco-Sala Viscontea legati al progetto Carcere; la lettura integrale della Divina Commedia da parte degli studenti del Liceo Classico Cesare Beccaria sabato 24 ottobre.

Bookcity1

La quarta edizione di Bookcity sarà ricordata anche per la fondazione di un particolarissimo book club. Per il BCM Readers Club sono stati selezionati da tutta Italia 100 lettori forti che nei giorni della manifestazione avranno la possibilità di condividere con il mondo dell’editoria e con la città le loro proposte e idee, scambiare esperienze, passioni e visitare i luoghi legati al libro in città.

La quattro giorni conclude anche l’anno in cui Milano è stata “Città del Libro” e lo fa con la firma di un Patto locale per la lettura con numerose iniziative dedicate all’editoria. Milano si presenta come capitale dell’editoria italiana con la mostra Milan a place to read, ospitata al Laboratorio Formentini, una delle due sedi con la Sala del Grechetto della Biblioteca Sormani che ospitano gli eventi dedicati ai “mestieri del libro”. Si festeggiano i 60 anni della Feltrinelli in Galleria Vittorio Emanuele e nelle librerie, i 10 anni di GeMS (con la presentazione di una interessante indagine sulla lettura), i 1.000 titoli della collana La Memoria di Sellerio. L’evoluzione dell’editoria nell’era del digitale viene esplorata a Librinnovando e in diversi incontri, tra cui quello organizzato da Bird&Bird su Internet e la fine della proprietà intellettuale.

BOOKCITY presenta diversi eventi legati a Expo, tra cui il lancio del Nuovo Patto per un futuro sostenibile e la riflessione sullo sviluppo di Luciano Carrino, che ha ispirato il padiglione KIP International School a Expo, alla presenza di Eliana Haberkon (FAO).

Domenica 25 ottobre si svolgerà invece una conversazione tra la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini e il sindaco di Milano Giuliano Pisapia sulla buona politica, mentre molti e interessanti incontri legati al mondo del lavoro si terranno alla Camera del Lavoro.

Nasce quest’anno anche la partnership con #FFF2015, il Festival della Narrativa Francese organizzato dall’Ambasciata di Francia in Italia e dall’Institut Français Italia, che porterà a BOOKCITY quattro dei suoi autori con una serie di incontri ospitati dall’Institut Français di Milano.

Tra tante novità, il Castello Sforzesco si conferma cuore pulsante di BOOKCITY, e a questo luogo simbolo si affiancano diversi spazi della città metropolitana, tra cui biblioteche e librerie, ma anche musei e teatri. Tornano anche i poli tematici, dall’arte al digitale passando per fotografia, imprenditoria e lavoro, musica e molto altro, destinati al dialogo su temi specifici.

Per saperne di più e organizzare al meglio la vostra visita, consultate il programma completo disponibile online.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here