Cartoline dal Festival di Cannes: di panini, foto sfocate e vip sfuggenti

Javier Bardem-Penelope Cruz protagonisti del film d'apertura. Iniziano le serate mondane e le code

Ho mal di schiena, piedi dolenti e occhi in fiamme. Sì, posso dire che il Festival del cinema di Cannes è iniziato davvero! E con lui le mie “cartoline”, che vi raccontano giorno per giorno il bello e il brutto di quanto succede sulla Croisette – e dietro le quinte.

Non aspettatevi che spenda troppe parole sulla conferenza stampa del delegato Thierry Frémaux, sul passaggio di Tiziana Rocca e Giulio Base, rappresentanti dell’Italia, sul red carpet e su quello della coppia Javier Bardem-Penelope Cruz, protagonista del film d’apertura “Everybody knows”.

Lasciatemi invece parlare delle difficoltà dell’inviato semplice (che potranno risultare vicine a tutti coloro che ogni giorno lottano per ritagliarsi il proprio spazio nella vita e nel lavoro), che mai come quest’anno deve sgomitare per ottenere uno scatto decente, un video da postare online, una battuta da giurati e interpreti.

Javier Bardem e Penelope Cruz in una scena di “Everybody knows”.

Come me la sono cavata alla prima prova nella “nuova” Cannes, chiedete? Foto sfocate o da siderale distanza, video senza audio. Alla fine mi sono risolto a elemosinare qualche scatto da chi ha avuto maggior fortuna – o mano ferma – per evitare di attirarmi le ire della nostra social media manager Federica Rizzo.

Ho capito che ci vuole il fisico, oltre che il sangue freddo, per immortalare le star al momento giusto. Purtroppo io sono carente sia sotto il primo che sotto il secondo aspetto.

In queste ore a Cannes iniziano le grandi feste mondane e in tanti sgomitano, supplicano, per ottenere un invito. Io? Sono già alla cena più glamour della Croisette: Mc Donald’s. Ovviamente ognuno paga il suo.

Sì, il Festival di Cannes è iniziato, e con lui i panini mangiati di corsa aspettando di mettersi in fila per provare a entrare in sala. Non male come giorno uno, no?!

 

Previous articleTrento Film Festival: vince il commovente film di Ruben Mendoza
Next articleSalone del Libro di Torino: progetti tematici, Festa Mobile, omaggi
È nato in Sicilia, ma vive a Roma dal 1989. È un proprietario terriero e d’immobili. Dopo aver ottenuto la maturità classica nel 1995, ha gestito i beni e l’azienda agrumicola di famiglia fino al dicembre 2012. Nel Gennaio 2013 ha aperto il suo blog, che è stato letto da 15.000 persone e visitato da 92 paesi nei 5 continenti. “Essere Melvin” è il suo primo romanzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here