Un film di Nicholas Stoller, Doug Sweetland. Con Katie Crown, Andy Samberg, Kelsey Grammer, Alessia Marcuzzi, Federico Russo. Animazione, 97′. USA, 2016

Data di uscita italiana: 20 ottobre 2016

Una volta le cicogne consegnavano bambini, ma non era un buon business. Ora consegnano di tutto, tramite una compagnia di vendita al dettaglio ricevono ordini e consegnano pacchi contenenti, beni di consumo ordinari. Nel loro quartier generale sono organizzati come una compagnia moderna, ma l’unico ingranaggio fuori posto è una neonata mai consegnata, oggi adulta e non inserita nel sistema di produzione. Proprio lei per errore riattiverà il macchinario per la consegna dei bambini e dovrà quindi, assieme al membro più in ascesa del gruppo, consegnare l’ultimo bebè.

 

Papà, come nascono i bambini? Mamma, potrei avere un fratellino? Ci sono buone probabilità che ogni genitore si sia sentito rivolgere almeno una volta domande simili a queste dai propri figli, e abbia sperimentato i sudori freddi del dover rispondere in un modo al contempo equilibrato, credibile e creativo.

Ebbene, cari genitori, se siete prossimi ad attraversare questo momento complicato da oggi c’è un alleato in più. Arriva sul grande schermo “Cicogne in missione”, il film d’animazione che vi potrà dare una mano a imbastire con i più piccini il primo discorso “da adulti”.

Come in ogni fiaba che si rispetti inizia tutto con un c’era una volta. Se infatti in passato le cicogne portavano i bambini, adesso consegnano i pacchi per Cornerstore.com, il gigante del commercio online.

Già da questo esordio dovreste aver capito che “Cicogne in missione” ha un taglio familiare, rassicurante, se volete tradizionale, eppure nello stesso tempo moderno per raccontare l’importanza di diventare genitori e creare una famiglia. Con il tasso di natalità, specialmente in Italia, in costante decrescita e l’arrivo di un figlio visto più come fonte di problemi che di gioia il messaggio è di quelli belli.

Perché il film di Nicholas Stoller e Doug Sweetland ha il merito di evidenziare l’aspetto gioioso e meraviglioso di questo momento di passaggio che può terrorizzare, grazie a una storia ben scritta, semplice, brillante e originale, soprattutto nella seconda parte.

La regia è diretta, creativa, colorata, di talento, capace di costruire un prodotto godibile, divertente e dotato nel complesso di un buon ritmo.

La nascita di un figlio cambia e stravolge la vita, e anche dei lupi feroci si inteneriscono alla vista di un neonato – come ci mostrano alcune delle scene più divertenti del film. Essere genitore è innegabilmente il mestiere più complicato di tutti, ma quando avrai tra le braccia quel piccolo fagottino sarai felice di iniziare anche tu questa “carriera”. “Cicogne in missione” sembra volerci ricordare soprattutto questo.

 

Il biglietto da acquistare per “Cicogne in missione” è:
Neanche regalato. Omaggio. Di pomeriggio. Ridotto (con riserva). Sempre.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here