Club Neri Pozza: al via a giugno un nuovo bookclub digitale

Si comincia con “Un bel quartiere” di Therese Anne Fowler. Primo incontro il 30 giugno

La pandemia ha portato a ripensare gli spazi dell’incontro e della condivisione, spostando molte attività online. In un momento come questo, cosa c’è di meglio di un bookclub digitale, per confrontarsi e parlare di libri senza preoccuparsi di ipotetiche chiusure e restrizioni?

Dal 2014 Neri Pozza ha avviato sette BookClub in cinque città italiane (Milano, Torino, Vicenza, Verona e Padova), all’interno di un più ampio progetto di collaborazione tra Biblioteche ed Editori e cresciuti nel corso degli anni grazie all’adesione e all’attiva partecipazione dei lettori.

Ma adesso la casa editrice ha deciso di estendere questa esperienza a tutti i suoi lettori, creando il Club Neri Pozza, un bookclub digitale che accoglierà tutti coloro che vogliano entrare in contatto diretto con la casa editrice e discutere delle scelte, dei temi e degli argomenti legati alle sue novità editoriali.

 

COS’È IL CLUB NERI POZZA E COME FUNZIONA

Come ogni bookclub che si rispetti, tutto ruota intorno ai libri. Ogni anno verranno selezionate sei novità di narrativa e saggistica, da approfondire nel corso di incontri online con autori, editor e curatori della Neri Pozza.

Ogni due mesi verrà inviata agli iscritti una mail in cui si annuncia il Libro del momento con le informazioni sulla trama, l’autore e alcuni contenuti speciali sull’opera, il giorno e l’orario della discussione e il link per prenotarsi all’incontro online in diretta Zoom.

Tutti i partecipanti alla discussione potranno intervenire e inviare domande o chiedere approfondimenti sul libro, sia attraverso mail, sia durante la diretta. Chi avrà voglia di continuare la discussione, potrà farlo sui canali social della casa editrice e sul gruppo Goodreads.

Partecipare al club è semplice. Basta inviare una mail all’indirizzo bookclub@neripozza.it o consultare il sito per iscriversi.

 

IL PRIMO LIBRO DEL MOMENTO: “UN BEL QUARTIERE”

Un libro ogni due mesi, un impegno accettabile, voi che ne dite? Si comincia con il romanzo Un bel quartiere” di Therese Anne Fowler, che uscirà in libreria il 17 giugno (ma dal 15 maggio è già prenotabile su tutti gli store online).

Ampie strade, case di mattoni in stile ranch e giardini rigogliosi. Oak Knoll è un quartiere molto ambito nel bel mezzo di un’amabile città della Carolina del Nord. A Oak Knoll vivono Valerie Alston-Holt, professoressa di silvicoltura, e il suo talentuoso figlio Xavier, che in autunno partirà per il San Francisco Conservatory of Music. Accanto a loro, in un nuovo edificio grande e luminoso, con un giardino costoso ma spoglio, si trasferiscono i Whitman, bianchi, benestanti, popolari. Brad Whitman, della Climatizzatori Whitman, è un giuggiolone pieno di soldi; sua moglie, Julia, sembra uscita dalle pagine di un catalogo sportivo. E poi ci sono le figlie: la piccola, spumeggiante Lily, e Juniper, con i suoi segreti ben celati di adolescente. Con poco in comune, a parte un confine di proprietà, le due famiglie sono inevitabilmente destinate a scontrarsi, soprattutto quando Brad Whitman, incurante di ogni regola di buon vicinato, lascia che i lavori di ristrutturazione della casa intacchino le radici della quercia tanto amata da Valerie. Tra gli Aston-Holt e i Whitman scoppia, feroce, la guerra. Una guerra che cela in sé il seme dell’odio razzista e che rischia di sfociare nel più drammatico degli esiti.

 

Perché è stato scelto? Il libro ci aiuta a comprendere che cosa significa essere neri in America oggi. I personaggi e i loro destini incrociati, la storia dei loro conflitti e delle conseguenze drammatiche delle loro azioni, offrono materia per una discussione a nostro avviso di estrema attualità. I temi del libro sono molteplici. Si parla di ambientalismo, giustizia e razzismo. Per Therese Anne Fowler, scrivere questo romanzo ha rappresentato «una forma di attivismo in tempi inquieti e inquietanti».

 

NERI POZZA CLUB: APPUNTAMENTO IL 30 GIUGNO

Il primo incontro del Club Neri Pozza è fissato per il 30 giugno. Due settimane prima gli iscritti riceveranno una mail con le indicazioni necessarie per prenotarsi e accedere alla discussione.

Noi di Parole a Colori non vediamo l’ora di iniziare! Sul sito, per ogni appuntamento del bookclub, troverete la presentazione del Libro del momento e, a seguire, la recensione, e poi un pezzo sull’incontro online via Zoom, con spunti di riflessione e approfondimenti. 

Previous article“Io rimango qui”: un road movie che è una metafora e un inno alla vita
Next article“Army of the Dead”: uno zombie movie prevedibile e poco riuscito
Giornalista per passione e professione. Mamma e moglie giramondo. Senese doc, adesso vive a Londra, ma negli ultimi anni è passata per Torino, per la Bay area californiana, per Milano. Iscritta all'albo dei professionisti dal 1 aprile 2015, ama i libri, il cinema, l'arte e lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here