Colazione: iniziare la giornata al massimo con il salato

di Federica Zanoni (Kikka)

 

HummusNell’ultimo articolo abbiamo parlato dell’importanza della colazione – un pasto indispensabile per affrontare al meglio la giornata – e della necessità di unire gusto e corretto apporto di elementi nutritivi. Abbiamo anche fatto la conoscenza della Crema Budwig, una preparazione semplice ma ottima.

Personalmente, preferisco alternare gli alimenti – la crema, una fetta di torta di mele e cannella, dolcetti alla ricotta, composte di frutta. Sul mio tavolo al mattino non mancano mai neppure frutta secca, cereali e yogurt. Noci, mandorle, semi di girasole e di zucca forniscono sali minerali e vitamine liposolubili importanti in quanto oleosi.

Ma che fare se amate, invece, aprire la giornata con qualcosa di salato? In questo appuntamento con Pianeta Benessere darò qualche consiglio, gustoso e naturalmente sano, pensato appositamente per voi.

Al mattino per chi non ama il dolce non mancano certo le alternative: potete prepararvi del pane ai cereali con formaggio o bresaola (leggero e semplice, ma sfizioso), delle uova (una vera e propria scarica di energia) oppure una torta salata, utilizzando la verdura di stagione.

Personalmente, quando posso, amo preparare e gustare l’hummus. Conoscete questo piatto? Si tratta di una salsa a base di pasta di ceci e pasta di semi di sesamo (tahina), di origine Mediorientale. Nutriente e leggera, è ottima a colazione, da spalmare sul pane – magari dopo averlo passato in forno per renderlo più croccante –, ma anche come antipasto sfizioso.

Vediamo gli ingredienti della ricetta:

– 300 gr di ceci secchi
– 2 cucchiai di sesamo tahina (pasta di sesamo)
– 2 cucchiai di cumino
– Succo di 2 limoni
– 2 spicchi d’aglio
– Sale q.b.
– Olio d’oliva q.b.
– Acqua calda q.b.

La preparazione richiede un po’ di tempo, ma l’hummus può essere conservato poi in frigo e consumato anche dopo qualche giorno. Tenete i ceci a bagno per 24 ore, poi scolateli e sciacquateli bene. Metteteli a cuocere assicurandovi che siano sempre coperti d’acqua, per circa 20 minuti nella pentola a pressione, per circa due ore nella pentola normale.

Fate tostare per un paio di minuti a fuoco medio gli spicchi d’aglio e le spezie in polvere in una padella antiaderente con tre cucchiai di olio extravergine di oliva. Aggiungete poi i ceci scolati e lasciate insaporire per altri 2-3 minuti. Nel frattempo spremete i limoni e mettete il succo da parte.

Mettete i ceci insieme all’aglio e alle spezie nel mixer, aggiungete la pasta di sesamo e il succo di limone, poi frullate fino a ottenere una crema omogenea. Aggiungete un filo d’olio oppure dell’acqua calda e amalgamate il tutto aiutandovi con un cucchiaio.

L’hummus è pronto per essere servito e gustato.

FarinataAvendo io una forte intolleranza al lievito di birra, preparo spesso anche la farinata. È questa la seconda ricetta che ho pensato per gli amanti della colazione salata.

Vediamo gli ingredienti:

– 250 g di farina di ceci
– 600 grammi di acqua
– Rosmarino q.b.
– Sale integrale q.b.
– Mezzo bicchiere d’olio

In questo caso la preparazione è molto semplice. Mettete la farina in una terrina con l’acqua, un cucchiaio di olio, il sale e il rosmarino. Mescolate bene, coprite il composto e lasciatelo riposare a temperatura ambiente per un paio d’ore.

Trascorso questo tempo accendete il forno, e fate scaldare una teglia al suo interno dopo averla unta con l’olio rimasto. Versate poi il vostro composto nella teglia e lasciatelo in forno per almeno 15 minuti. La farinata infatti deve essere morbida ma ben cotta.

Lasciate freddare e poi tagliate. Una ricetta semplice, ma davvero gustosa.


Due ricette a tutta bontà e natura per iniziare la giornata al meglio. Non mi resta che augurarvi buona colazione, e darvi appuntamento al prossimo articolo della rubrica dedicata al Benessere. 

Previous articleCormoran Strike: dai libri alla tv con una serie a puntate
Next articleLibri da regalare per San Valentino
Contributi inviati da persone esterne alla nostra redazione. Guest post, interviste, recensioni e molto altro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here