CONSIGLI DI LETTURA DAI 14 ANNI | Tre libri “da brivido” per Halloween

In ogni appuntamento consigli di lettura a tema per lettori di tutte le età, dai piccolissimi ai teen

Ormai ci siamo: il 31 ottobre e Halloween sono alle porte, e le nostre città si preparano a festeggiare la notte delle streghe, riprendendo una tradizione molto diffusa negli Stati Uniti e in diversi altri paesi del mondo.

Si chiude con il quarto appuntamento, dedicato ai teenager, il nostro speciale dedicato ai consigli di lettura “da brivido”, che ci ha tenuto compagnia per tutto il mese (qui trovate gli altri articoli, letture dai 3, dai 6 e dai 10 anni). Ecco tre libri spaventosi, adatti dai 14 anni in su.

 

IL LABIRINTO DEL FAUNO di Guillermo Del Toro, Cornelia Funke

Spagna, 1944. Ofelia è soltanto una bambina quando con la madre prossima al parto si trasferisce in un vecchio mulino tra le montagne dove il patrigno, lo spietato capitán Vidal, è di stanza per annientare i ribelli che si oppongono al regime franchista. Presto le sue amate fiabe e l’antica foresta incantata attorno alla casa divengono l’unico conforto, una via di fuga dal terrore e dal dolore che avvelenano la sua vita. Finché un giorno, guidata da una fata, si addentra in un labirinto nelle cui profondità un misterioso fauno la attende da tempo per sottoporsi a tre prove di coraggio.

Dopo il film omonimo del 2006 – che si è aggiudicato tre Oscar, per la miglior fotografia, la miglior scenografia e il miglior trucco – il regista Guillermo Del Toro insieme alla scrittrice Cornelia Funke (La trilogia del mondo di inchiostro) espande e approfondisce la mitologia e la storia alla base del film.

 

RACCONTI MACABRI di Edgar Allan Poe

“Berenice”, “Il gatto nero”, “L’isola della fata”, “Il cuore rivelatore”, “La caduta degli Usher”, “Il ritratto ovale”, “Morella e Ligeia” e molti altri: sono 24 i racconti horror di Edgar Allan Poe, illustrati con uno stile gotico e a tratti inquietante da Benjamin Lacombe, contenuti in questo libro edito da Rizzoli. Con un saggio di Charles Baudelaire sulla vita e l’opera di Poe.

 

DRACULA di Bram Stoker

“Il mantello sventola, nelle notti di plenilunio, i suoi movimenti sono quelli di un uomo del destino; quando entra in una stanza tutti lo osservano, e le rare volte che accoglie qualcuno nel suo tenebroso castello suscita nei malcapitati visitatori un’attenzione morbosa. I suoi occhi splendono: impossibile distogliere lo sguardo.”

Uno dei massimi capolavori del genere horror, che mantiene la sua modernità nonostante gli anni che passano – come tutta la letteratura. Ne esistono infinite edizioni, questa di Mondadori è pensata per giovani lettori.

 

Previous article“Tornare”: Cristina Comencini dirige una storia sul tempo e la memoria
Next article“Pose”: dal 30 ottobre su Netflix Italia la seconda stagione della serie
Giornalista per passione e professione. Mamma e moglie giramondo. Senese doc, adesso vive a Londra, ma negli ultimi anni è passata per Torino, per la Bay area californiana, per Milano. Iscritta all'albo dei professionisti dal 1 aprile 2015, ama i libri, il cinema, l'arte e lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here