CONSIGLI DI LETTURA DAI 7 ANNI | Prime letture magiche e divertenti

In ogni appuntamento consigli di lettura a tema per lettori di tutte le età, dai piccolissimi ai teen

Lettori non si nasce, si diventa! Ma per avviare i più piccoli a questa attività che è molto più di un hobby e che è stato dimostrato fare bene sotto svariati punti di vista, la famiglia gioca un ruolo fondamentale, al fianco della scuola.

Far crescere i piccoli in un ambiente “books friendly“, mostrare interesse per i libri e dedicare del tempo alla lettura condivisa sono solo alcune delle cose che si possono fare per crescere dei possibili, futuri lettori. E poi arriva il momento in cui i semi danno i loro frutti, e i bambini sono pronti a iniziare a leggere da soli

Nel nostro appuntamento di oggi con i consigli di lettura ci siamo concentrati proprio su questo, scegliendo tre libri divenuti nel tempo dei veri e propri classici per l’infanzia, adatti per lettori dai 7 anni in su.

 

STREGHETTA MIA di Bianca Pitzorno

Per ereditare l’immensa fortuna del defunto prozio, Asdrubale deve assolutamente sposare una strega. Una condizione assurda: al giorno d’oggi chi crede più all’esistenza delle streghe? Non ci crede neppure la famiglia Zep, dove è appena nata la settima bambina. Gli Zep sono moderni e istruiti. Nessuno di loro quindi fa caso a certe strane caratteristiche della piccola Emilia. Solo Asdrubale, diventato per necessità esperto nell’arte di riconoscere le streghe, nutre qualche sospetto…

 

LA FABBRICA DI CIOCCOLATO di Roald Dahl

Un bel giorno la fabbrica di cioccolato Wonka dirama un avviso: chi troverà i cinque biglietti d’oro nelle tavolette di cioccolato riceverà una provvista di dolciumi bastante per tutto il resto della sua vita e potrà visitare l’interno della fabbrica, mentre un solo fortunato tra i cinque ne diventerà il padrone. Chi sarà il fortunato?

 

PIPPI CALZELUNGHE di Astrid Lindgren

Pippi è una compagna d’avventure forte, allegra, furba e ricchissima. Vive sola a Villa Villacolle e non ha paura di niente: sta benissimo anche senza genitori, perché così nessuno le dice quando è ora di andare a letto o le insegna le buone maniere, che non servono a nulla se non si è veramente generosi. E Pippi, appunto, lo è. Leggete le sue avventure e vi sentirete, come lei, tanto forti da sollevare un cavallo.

 

Previous article“Beyond the Horizon”: un’estate cambia la vita di una famiglia
Next article“Storia di un matrimonio”: tra lacrime e risate, la fine di un amore
Avatar
Giornalista per passione e professione. Mamma e moglie giramondo. Senese doc, adesso vive a Londra, ma negli ultimi anni è passata per Torino, per la Bay area californiana, per Milano. Iscritta all'albo dei professionisti dal 1 aprile 2015, ama i libri, il cinema, l'arte e lo sport.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here