di Paola Calefato

Eccomi di nuovo qua, amici di Parole a Colori. Sono sempre io, Po, amante dei libri e autrice del My Po Blog che ogni mese vi tiene compagnia con l’appuntamento dedicato ai consigli di lettura.

Nel mese di ottobre sono pronta a stupirvi con tre titoli inaspettati – tra case editrici indipendenti e grandi nomi del settore, bestseller del momento e capolavori nascosti – perfetti per le prime serate sul divano. 

Buona lettura!

 

Iniziamo con “Sei ancora qui” di Daniel Waters, edito da Sperling & Kupfer, da cui è da poco uscito al cinema anche l’adattamento con Bella Thorne.

Veronica Ronnie Calder dal giorno dell’Evento è costretta a vedere i fantasmi dei suoi cari ripetere incessantemente le loro ultime azioni. Ormai è la normalità e sa che questi non potranno mai farle del male, ma è veramente così? Cosa succede quando una di queste entità cerca di entrare in contatto con lei? Riuscirà Veronica a scoprire la verità e porre fine all’agonia delle anime?

Consigliato a: chi ama le storie di fantasmi e i gialli.

 

Eguali amori” di David Leavitt, riedito a fine agosto da SEM, è il secondo consigli di lettura di ottobre, un libro sullo straordinario che si nasconde nel quotidiano, sulle relazioni umane basate sul non detto, sul ciclo morte e rinascita che di continuo riaccende l’esistenza.

Il ritratto di una famiglia americana ordinariamente disfunzionale, formata da un padre, una madre e due figli. La malattia della madre, Louise, scuoterà le vite di tutti, riportando alla luce sentimenti profondi e nascosti, legami sfilacciati dal tempo ma ancora indissolubili.

Consigliato a: chi ama le storie familiari e cerca un autore capace di parlare di omosessualità senza retorica.

 

“Vox” di Christina Dalcher, edito da Nord, chiude la nostra tripletta di consigli di lettura di ottobre. Il libro è un distopico inaspettato, che ricorda alcuni grandi precedenti.

Se Jean è una donna di poche parole lo deve al bracciale che porta al polso e che la costringe a pronunciarne ogni giorno al massimo cento. Il governo autoritario che ha preso il potere negli Stati Uniti considera infatti le donne alla stregua di oggetti, utili solo per la riproduzione.

Consigliato a: chi ha amato “1984” di George Orwell e chi non crede che le grandi ingiustizie del passato possano tornare.

 

Per oggi è tutto. Vi ricordo che sul mio blog potrete trovare recensioni e approfondimenti, su questi romanzi e molti altri. Su Parole a Colori, invece, ci vediamo a inizio novembre, con letture “da brivido”. 

Non dimenticate di farmi sapere quali libri vi faranno compagnia in questo inizio di autunno. Alla prossima!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here