di Paola Calefato 

 

La primavera è arrivata e con la bella stagione e qualche giornata di vacanza all’orizzonte da dedicare a ciò che più ci piace – famiglia, amici, viaggi, libri – potevano forse mancare i consigli di lettura di Po? Ma assolutamente no!

Sono sempre io, Paola, autrice di My Po Blog, e come ogni mese sono qui per consigliarvi tre libri secondo me imperdibili, tra case editrici indipendenti e grandi nomi del settore, bestseller del momento e capolavori nascosti

Ad aprile ho selezionato per voi le opere di tre donne, tutte con protagoniste forte, indipendenti, a loro modo uniche. Buona lettura!

 

Iniziamo con Cattiva di Myriam Gurba, edito da Fandango Libri, il racconto autobiografico, con elementi del poliziesco e anche della storia di fantasmi, di una studentessa latino-americana nell’America degli anni ’90, vittima di un maniaco sessuale seriale.

Con uno stile originalissimo, a tratti scarno a tratti sontuoso, usando una lingua poetica e pungente, l’autrice ci parla di un mondo fatto di sfumature sottili, di parole inventate, un mondo in cui il corpo è una scoperta e la scoperta è nel piacere. Anche quello che gli altri decidono di prendersi senza permesso.

Un libro forte, che credo possa servire a ricordarci che la violenza va denunciata, sempre. Per questo lo consiglio a tutti.

 

Il secondo consiglio di lettura del mese è L’ora del te – Le (dis)avventure di Alice in Fashionland di Valentina Schifilliti, per tutti @larotten. Giunti pubblica il romanzo d’esordio – brillante e romantico – di una delle influencer più schiette del panorama italiano, romanzo che pone al lettore domande grandi e attuali.

Dopo aver perso il famigerato posto fisso, Alice decide di aprire un profilo social attravero il quale presentare le sue creazioni sartoriali. Dopo un’iniziale fase di stallo, le cose decolanno e Alice si trova catapultata nel mondo degli influencer, moderno Paese delle meraviglie. Ma è davvero tutto oro quel che luccica?

Consigliato a: chi vuole riflettere sul presente, sul mondo dei social e su come questo entri sempre più prepotentemente in contatto con la nostra vita “reale”.

 

E chiudiamo con Elena di Sparta di Loreta Minutilli, edito da Baldini+Castoldi, romanzo d’esordio di una ventitreenne da tenere d’occhio per il futuro, che fa rivivere il mondo classico cantato da Omero attraverso una protagonista che ha tratti estremamente moderni.

Quando, dopo dieci anni e dopo il famoso assedio di Troia da parte dei Greci, Elena viene riportata in patria, Menelao ha solo una domanda da farle: perché? Perché ha deciso di scatenare una guerra? La risposta di Elena è semplice. Le sembrava l’unico modo per dimostrare a tutti l’esistenza di Elena di Sparta, l’unico modo che aveva di essere ascoltata. «Racconta, all’ora», le dice Menelao. Ed Elena comincia a raccontare.

Consigliato a: chi ama il mondo classico e la mitologia.

 

Anche per questo mese è tutto. Vi auguro buona Pasqua e vi invito a seguirmi su tutti i miei profili social e sul mio blog per non perdervi nessuna lettura. Su Parole a Colori ci risentiamo a inizio maggio.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here