di Paolo Calefato

 

Bye bye maltempo, benvenuta estate! Il caldo sembra essere finalmente arrivato sulla Penisola, insieme alle belle giornate. Come ogni anno è anche il momento di scegliere le fantomatiche “letture da ombrellone”.

Come vi regolate, voi? Portate in vacanza soltanto libri leggeri – che siano romance oppure thriller poco importa – oppure aspettate tutto l’anno queste settimane per potervi cimentare con qualche classico da lungo tempo messo da parte?

Per tutti i tipi di lettori, ci sono i miei consigli di lettura. Sono Po, autrice del blog My Po, e vi tengo compagnia con una carrellata di libri – cinque, questa volta – prima di prendere una pausa per le vacanze e ritrovarci a settembre.

 

PER RIFLETTERE: “Perché non sono femminista” di Jessa Crispin

Che significato ha la parola “femminismo” oggi? E i movimenti come #Metoo che lottano contro gli abusi? In questo pamphlet l’intellettuale americana Jessa Crispin mostra al lettore come il femminismo moderno, nel suo sforzo di essere il più inclusivo e universale possibile, abbia perso la sua carica rivoluzionaria, la capacità di legare la lotta per l’emancipazione femminile a una più ampia battaglia per il rovesciamento dello status quo, e come dietro il cosiddetto girl power si celi in realtà l’accettazione degli stessi valori del sistema patriarcale che crea l’ingiustizia e le disuguaglianze: il denaro, il potere, la sopraffazione del più debole in nome della realizzazione di sé.

 

PER I GIOVANI: “Bianca di polvere” di M. McLaw

Bianca è una ventenne dalla vita travagliata che ricuce le sue ferite con alcool e droga fino a quando non incontra Tommi, un ragazzo puro, semplice e che la vuole proteggere. Ma nessuno si salva se non vuole. Una storia di eccessi, adatta anche al pubblico dei giovanissimi per il suo modo di far capire che ogni gesto ha le sue conseguenza e che qualsiasi dipendenza è una scelta.

 

PER SOGNARE: “Fidanzati dell’inverno” di Christelle Dabos

Tra fantasy, belle époque e steampunk, “Fidanzati dell’inverno” è il primo volume di una saga letteraria (L’Attraversaspecchi) già cult in Francia. In un universo composto da 21 arche, tante quanti sono i pianeti che orbitano intorno a quella che fu la Terra, si snodano le avventure della protagonista Ofelia, una ragazza un po’ goffa ma dotata di due doni assolutamente speciali, attraversare gli specchi e leggere il passato degli oggetti, e dei bizzarri personaggi che la circondano.

 

PER INDAGARE: “Teresa Papavero e la maledizione di Strangolagalli” di Chiara Moscardelli

Dopo avere perso l’ennesimo lavoro in circostanze a dir poco surreali, la quarantenne Teresa Papavero decide di tornare a Strangolagalli, borghetto a sud di Roma nonché suo paese nativo, per ricominciare in tranquillità. E invece la tanto attesa serata romantica con Paolo, conosciuto su Tinder, finisce nel peggiore dei modi: mentre Teresa è in bagno, il ragazzo si butta dal terrazzo. Suicidio? O piuttosto, omicidio? Tra affascinanti detective, carabinieri di paese, reporter d’assalto e misteriosi sconosciuti, Teresa si trova risucchiata in una girandola di intrighi, in un susseguirsi di imprevedibili colpi di scena. Tanto a Strangolagalli non succede mai niente!

 

PER CHI AMA LA PAURA: “L’orso” di Claire Cameron

Anna è una bambina di cinque anni. Con i genitori e il fratellino Stick, di poco più piccolo, sta facendo una vacanza sull’isola di Bates, un paradiso naturale al centro del lago canadese di Opeongo. Nel cuore della notte la vita diventa un incubo. Un grosso orso nero sventra la tenda dei genitori. In un ultimo, disperato atto di coraggio il padre mette in salvo i piccoli, chiudendoli in un robusto container per gli attrezzi e le provviste. Il giorno seguente, nella luce di una giornata di sole, i due bimbi escono dal nascondiglio che li ha protetti dalla bestia e si incamminano, insieme con il lettore di questo sorprendente, emozionante romanzo, nella loro nuova vita.

 

E con questo è tutto dalla vostra Po. Vi auguro buone vacanze e vi ringrazio per aver condiviso con me su Parole a Colori e sul mio blog questi mesi di letture. Ci rivediamo a settembre per nuovi consigli di lettura, tra grandi classici, best-seller e chicche dell’editoria indipendente.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here