Dal fumetto Marvel al cinema: Benedict Cumberbatch è il Dottor Strange

di Amira Dridi

 

Fan della Marvel, scordate per un attimo i super-eroi “classici” – da Batman ad Ironman -, che in questi anni hanno invaso il grande schermo con una serie pressoché infinita di pellicole. Il 26 ottobre arriverà infatti in Italia un personaggio tutto nuovo, che promette di calcare le orme dei predecessori e far impazzire il pubblico: il Dottor Strange.

Doctor Strange, fumetto

Nato nel 1963 dalla fantasia di Stan Lee e Steve Ditko, Stephen Vincent Strange è descritto come un uomo arrogante e pieno di sé, con straordinarie capacità nel maneggiare un bisturi. Strange è infatti un neurochirurgo eccezionale, che mostra però un sottile rancore verso la vita.

Dopo che nei mesi scorsi si erano avute solo notizie frammentarie sulla nuova pellicola, il teaser uscito di recente consente un maggiore approfondimento. Il video si apre con l’incidente stradale di Strange, a causa del quale non potrà più utilizzare le mani per lavorare. Nonostante le cicatrici visibili, quella più importante l’uomo la porta dentro di sé; l’impossibilità di recuperare la piena funzionalità degli arti, infatti, porterà il medico a esplorare zone sempre più oscure.

Nella sua ricerca di una cura, Stephen arriverà fino in Nepal e qui incontrerà il Grande Antico (Tilda Swinton), uno stregone dai grandi poteri magici. Sarà seguendo le sue parole che lo scettico dottore intraprenderà un nuovo percorso, fino a diventare maestro di arti mistiche.

In ogni storia targata Marvel che si rispetti all’eroe si contrappone una nemesi altrettanto potente. Nel fumetto il nemico di Strange è il Barone Mordo (Chiwetel Ejiofor), discepolo del Grande Antico accecato dalla sete di potere. Nelle brevi sequenze rilasciate online, però, sembra emergere un altro cattivo, interpretato da Mads Mikkelsen, a proposito del quale Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, ha dichiarato: “Il personaggio di Mads sarà uno stregone che prende le distanze dalla setta, ritenendo che il Grande Antico voglia proteggere solo il suo potere e che il mondo sarebbe un posto migliore se molte delle cose proibite fossero invece permesse”.

Benedict Cumberbatch, Doctor Strange
Benedict Cumberbatch è il Dottor Strange nel nuovo film Marvel.

Per il ruolo del protagonista Dottor Strange si sono fatti molti nomi (Jake Gillenhaal, Tom Hardy, Ethan Hawke, Mattew McConaughey), ma alla fine la scelta è caduta sul britannico Benedict Cumberbatch, che per immergersi completamente nel ruolo è tornato mentalmente a un’esperienza giovanile, quella dell’insegnamento in un monastero buddista nello stato indiano del Bengala occidentale.

“Non è stato uno scambio alla pari – ha ricordato Cumberbatch, parlando del suo periodo di volontariato. – Loro mi hanno insegnato la meditazione, mi hanno mostrato come usare la mente in modi che non potevo nemmeno immaginare. Quando ho cominciato a fare ricerca sul personaggio, mi sono appassionato. In questa storia, Strange realizza che il potere che ha non dipende affatto dal suo corpo. Vi sono situazioni che travalicano la realtà causale-temporale-lineare che lui, come chirurgo, ben conosce; da un mondo reale e logico passiamo quindi a esplorare un universo mistico, magico, il regno della stregoneria”.

Il film, diretto dal regista Scott Derrickson (Sinister, Ultimatum alla Terra), arriverà nei cinema italiani il 26 ottobre.

 

Previous articleParty letterari: come organizzare una perfetta festa a tema libri
Next articleAl cinema: La foresta dei sogni
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here