“DC League of super-pets”: azione e divertimento per tutta la famiglia

Una buona dose di citazionismo ironico, un montaggio e una colonna sonora accattivanti

Un film di Jared Stern, Sam Levine. Con Pasquale Petrolo, Marcello Macchia, John Krasinski, Keanu Reeves, Dwayne Johnson. Animazione, 106′. USA 2022

Krypto è il cane di Superman da sempre, il suo migliore amico, la sua metà, il compagno preferito, tanto delle serate davanti alla tivù quanto delle imprese super eroiche a centinaia di metri da terra. A Krypto e Superman la città di Metropolis ha dedicato un monumento e non c’è persona o animale che non li conosca e non li ammiri. Ma ogni super-eroe, si sa, ha il suo super cattivo. Così, la porcellina d’India Lulu, cresciuta come cavia nel laboratorio di Lex Luthor, ha ereditato la devozione al Male del suo padrone e, con un po’ di follia e di fortuna, riesce a mettere in gabbia l’intera Justice League, Superman compreso. Questa volta Krypto non può farcela da solo. Per fortuna che Asso e i suoi amici del rifugio per animali abbandonati stanno cominciano a sviluppare strani poteri. Deve solo convincerli a fare squadra.

 

In questi anni abbiamo visto super-eroi di tutti i tipi, impegnati in missioni più o meno stravaganti per salvare il mondo. “DC League of Super-Pets”, in uscita al cinema il 1 settembre, cambia in parte la prospettiva, concentrandosi su una squadra di eroi davvero particolare, a due e a quattro zampe! 

Il film d’animazione diretto da Jared Stern e Sam Levine è divertente e tenero, pensato per conquistare i più piccoli, ma grazie a tutta una serie di battute davvero pungenti e azzeccate anche gli adulti, magari proprio i fan della DC Comics, che al cinema non ha avuto grandissima fortuna.

Krypto, il cane di Superman, è il protagonista indiscusso della storia, ma l’attenzione nella costruzione della sua personalità ha portato gli sceneggiatori a tralasciare, colpevolmente, tutti gli altri, che sinceramente avrebbero meritato.

Tematiche tipiche dei film d’animazione come il valore dell’amicizia e il cambiamento visto come possibilità di crescita vengono resi in modo molto semplice e diretto. Il montaggio, però, è accattivante, così come la colonna sonora.

Attraverso una buona dose di ironico citazionismo – l’apice si raggiunge sicuramente con la registrazione olografica del padre di Krypto, Dog-El -, “DC League of Super-Pets” riesce a essere divertente e a suo modo sorprendente. Un film per tutta la famiglia ricco di azione ed umorismo.

Previous article“Uncharted”: un’avventura action credibile ma non indimenticabile
Next articleCartoline da Venezia 79: se il Festival in tempo di crisi manda in crisi
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here