Estate in libri: 3 saghe familiari in un volume da leggere sotto l’ombrellone

In ogni appuntamento un percorso di lettura in 3 tappe, tra classici, novità e sorprese

Qualcuno ha già definito quella che è appena iniziata una “non-estate”, date le molte limitazioni che si troveranno davanti coloro che si avventureranno sulle spiagge nostrane, in montagna ma anche in città.

Eppure il bel tempo non guarda in faccia nessuno, nemmeno il Covid, e a noi piace considerare il bicchiere mezzo pieno, piuttosto che lamentarci a priori…

Saranno sicuramente mesi diversi dal solito, particolari, ma nulla vieta di affrontarli con positività e di prepararci per godere delle attività che rendono l’estate… estate. Una di queste è sicuramente la lettura.

Avete sfruttato le settimane di lockdown per recuperare almeno una piccola parte dei libri che da sempre vi ripromettevate di leggere? Oppure avete preferito dedicarvi ad altro? Per chi ci ha dato dentro già in primavera e per i “lavativi”, arrivano i nostri percorsi di lettura.

Una serie di pezzi “a tema” (il filo conduttore potrà essere un genere, un autore ma anche un’ambientazione o una suggestione, e naturalmente potete scriverci, per suggerirci quale trattare) articolati in 3 romanzi. Per offrire varietà abbiamo pensato di pescare ogni volta tra “i classici”, “le novità” e “le sorprese/i bestseller”.

Buona lettura – e buona estate!

 

LA CASA DEGLI SPIRITI di Isabel Allende

Un classico senza tempo, da cui è stato tratto anche un film con protagonisti, tra gli altri, Jeremy Irons e Meryl Streep, successo di pubblico ma poco apprezzato dai critici. La storia travagliata del Cile nel Novecento, fino all’ascesa del dittatore Pinochet, si rispecchia nei destini di tre generazioni di donne di una stessa famiglia: Clara, Blanca e Alba Trueba. Nella pagine del libro – il primo pubblicato dalla Allende, nel 1982 -, amore, magia e mistero si mescolano con la violenza e gli orrori della guerra, in un bipolarismo che rappresenta ancora oggi uno dei maggiori punti di forza de “La casa degli spiriti”.

Romanzo autoconclusivo, può essere anche considerato parte di un’ideale trilogia, formata da “La figlia della fortuna” e “Ritratto in seppia”. Se amate la Allende, e le saghe familiari e storiche, vi consigliamo anche questi due.

 

CAPELLI, LACRIME E ZANZARE di Namwali Serpell

È uscito in libreria il 24 giugno edito da Fazi, nella traduzione di Enrica Budetta, il romanzo d’esordio di Namwali Serpell, scrittrice pluripremiata e docente presso l’Università della California. Una saga familiare che ricorda le atmosfere di due classici del calibro di “Cent’anni di solitudine” e “I figli della mezzanotte”. Nel 1904, in una fumosa stanza d’hotel, un esploratore di nome Percy M. Clark commette un errore che intreccia il destino di un albergatore italiano con quello di un garzone africano. Questo innesca un ciclo di inconsapevoli conseguenze che travolgono tre famiglie dello Zambia (una nera, una bianca, una mista), i cui membri si scontrano e s’incontrano nel corso del secolo, nel presente e oltre, in un misto di storia, fiaba e fantascienza.

 

RED GIRLS di Sakuraba Kazuki

Un romanzo poetico e concreto, che mescola elementi di realismo magico e giallo, e racconta la storia del Giappone del dopoguerra, un Paese in profonda trasformazione, attraverso quella di tre generazioni di donne della potente famiglia Akakuchiba. A prendere vita, attraverso il racconto, sono la chiaroveggente Man’yō, sua figlia Kemari, disegnatrice di manga di successo e precedentemente leader ribelle di un gruppo di motocicliste, e la nipote Tōko. Lo stile di “Red girls” è particolare, la lettura talvolta è faticosa, ma se amate il Giappone e il lirismo spesso collegato alle storie che parlano di questo Paese, riuscirete a farvi conquistare.

Previous article“Voltati. Guarda. Ascolta”: un docu-reality racconta le donne e il tumore al seno metastatico
Next articleI FANTASTICI 4 | Il cinema racconta il mondo adrenalinico della Formula 1
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here