Estate in libri: 9 romanzi storici da leggere sotto l’ombrellone

Storie di regine incomprese, pittrici ribelli, inventori geniali, persone comuni e altro

Lestate è alle porte e mai come quest’anno, dopo il difficile periodo che abbiamo attraversato, sembra esserci voglia di leggerezza, di sole, di vacanze, di relax. 

Che abbiate già pronta la valigia o dobbiate ancora pazientare un po’ prima di partire, che pensiate di godervi qualche settimana di mare oppure stiate pianificando ferie più avventurose e movimentate, qualcosa da leggere, nel bagaglio, non può mancare. D’altro è dimostrato: i mesi estivi sono quelli dove è più facile immergersi in un buon libro.

Cercate qualche spunto? Nei nostri pezzi ve ne proponiamo ben 9, suddivisi in base al genere. Per cominciare abbiamo pensato di accompagnarvi in un viaggio indietro nel tempo e in giro per il mondo, con i romanzi storici. Che non sono solo storie di cavalieri, re e regine, ma tanto, tanto altro. Buona lettura, e buone vacanze!

 

1. QUANDO IL MONDO ERA GIOVANE di Carmen Korn

Iniziamo con un romanzo uscito di recente per Fazi, primo capitolo della nuova duologia della tedesca Carmen Korn, già autrice della Trilogia del secolo.

Tre città – Colonia, Amburgo e Sanremo -; tre famiglie le cui storie si intrecciano. Il racconto di un decennio, dal 1 gennaio 1950 al 9 settembre 1959. Personaggi normali che attraversano il dopoguerra, tra amori, tragedie, nascite. 

 

2. LADY ELIZABETH di Alison Weir

Alison Weir è considerata tra i massimi esperti del periodo Tudor… e leggendo questo libro non si può metterlo in dubbio! L’infanzia e la giovinezza della futura Elisabetta I sono raccontate con dovizia di particolari, prestando grande attenzione alle fonti e ai documenti ma non dimenticando comunque che si tratta di un’opera di intrattenimento, di un romanzo.

Se amate questa epoca storica, sono usciti in Italia anche i primi tre capitoli della serie che la Weir sta dedicando alle regine Tudor: “Caterina d’Aragona. La vera regina”, “Anna Bolena. L’ossessione del re”, “Jane Seymour. La regina più amata” (su Parole a Colori trovate le recensioni). 

 

3. AUGUSTUS di John Williams

Uscirà il 10 giugno in edizione economica, e quale occasione migliore per leggerlo, se non lo avete fatto prima? 

John Williams racconta il principato di Ottaviano Augusto e l’antica Roma attraverso un abile intreccio di epistole, documenti e diari da cui si scorgono i profili interiori dei tanti personaggi dell’epoca, i loro dissidi, le loro debolezze. 

 

4. PARLAMI DI BATTAGLIE, DI RE E DI ELEFANTI di Mathias Énard

Un romanzo in bilico costante tra invenzione e ricostruzione storica. Il racconto di un sogno: quello dell’incontro – possibile e mancato – fra un genio del Rinascimento e la magia dell’Oriente. 

13 maggio 1506: Michelangelo sbarca a Costantinopoli, da cinquant’anni capitale dell’impero turco. Ha lasciato Roma, irritato con papa Giulio II che gli preferisce altri artisti, per accettare l’invito del sultano Bayazid il Giusto, che gli offre un compito e una sfida: disegnare un ponte che unisca le rive del Bosforo. Lo stesso progetto era stato affidato vent’anni prima a Leonardo da Vinci, e Michelangelo trova irresistibile la prospettiva di riuscire là dove il rivale ha fallito.

 

5. GLI ULTIMI GIORNI DELLA NOTTE di Graham Moore

La storia della spietata competizione tra i due più grandi inventori dell’era industriale, Thomas Edison e George Westinghouse. Un romanzo sulla natura del genio, sul costo dell’ambizione e su una battaglia epica per cambiare le sorti del mondo.

New York, 1888. Al giovane avvocato Paul Cravath viene affidato un caso che sembra impossibile da vincere: il suo cliente, George Westinghouse, l’inventore più abile in circolazione, è stato citato in giudizio da Thomas Edison, l’uomo dei miracoli, per una domanda da un miliardo di dollari: chi ha inventato la lampadina elettrica? Alla base della contesa c’è il brevetto numero 223.898, il “Brevetto della Lampadina”, accordato a Thomas Edison nel 1880. Brevetto che George Westinghouse è accusato di aver violato.

 

6. INDOMABILE. IL ROMANZO DI GIOVANNA LA PAZZA di Alexa Hennig von Lange

La storia la ricorda sbrigativamente come Giovanna la pazza, ma la vita della terzogenita di Isabella di Castiglia e di Ferdinando d’Aragona, duchessa consorte di Borgogna, regina soltanto di nome, madre del futuro Carlo V, imprigionata quasi ininterrottamente per 46 anni fino alla morte merita di sicuro un’analisi più approfondita. 

Nata nel 1479, Giovanna si dimostra ben presto una giovane sensibile e intelligentissima, che sogna di diventare una sovrana tollerante ed equa. Al contrario della madre, Isabella la Cattolica, contro la quale Giovanna si ribella in ogni modo possibile: la accusa di utilizzare la fede come strumento per ottenere ricchezza e potere, le contesta le atrocità commesse nelle colonie, condanna il tribunale dell’Inquisizione e rifiuta il sacramento della confessione. Solo dopo la sua morte, Giovanna si rende conto che la madre era la sua unica alleata. Infatti il marito Filippo e il padre Ferdinando stanno già tramando alle sue spalle, ritorcendo contro di lei la sua nota irruenza e il suo anticonformismo religioso. 

 

7. CATERINA di Susan Hastings

Dalla Castiglia ci spostiamo nella terra degli Zar, gelida e bellissima, per la storia di un’altra donna potente e dalle idee chiare, capace di elevarsi dal ruolo di nobile di provincia a quello di zarina – e regnare poi per oltre trent’anni in solitaria.

La storia della futura Caterina II di Russia, detta “la Grande”, inizia in un principato periferico dell’impero prussiano. Sofia è figlia di un generale e nobile di basso lignaggio. Ignorata dalla madre, ma brillante e vivace, viene scelta dalla zarina Elisabetta I come sposa per Pietro III, l’erede al trono. La vita accanto a Pietro non sarà felice, ma la giovane donna, che ha cambiato nome in Caterina, troverà conforto tra le braccia di uomini affascinanti che frequentano la corte e che avranno un ruolo importante non solo nella sua vita sentimentale ma anche nella sua formazione politica.

 

8. IL MISTERO DELLA PITTRICE RIBELLE di Chiara Montani

Un viaggio nell’Italia del Rinascimento e nella Firenze medicea, con particolare attenzione per il mondo dell’arte. La storia di una donna che vede le sue ambizioni soffocate dalle leggi non scritte del tempo.

Firenze 1458. Lavinia, ferma davanti alla tela, immagina come mescolare i vari pigmenti: il rosso cinabro, l’azzurro, l’arancio. Ma sa che le è proibito. Perché una donna non può dipingere, può solo coltivare di nascosto il sogno dell’arte. Fino al giorno in cui nella bottega dello zio arriva Piero della Francesca, uno dei più talentuosi pittori dell’epoca. La sua visita però nasconde qualcosa e presto i due si troveranno coinvolti in un mistero che arriva da molto lontano… 

 

9. LE OSPITI SEGRETE di John Banville

E chiudiamo la nostra rassegna di romanzi storici con un omaggio all’intramontabile Elisabetta II d’Inghilterra, che il 12 giugno celebrerà il suo 95esimo compleanno pubblico (in realtà la regina compie gli anni il 21 aprile, ma per ragioni pratiche, le celebrazioni si tengono sempre in questo periodo dell’anno). 

Londra, 1940. La capitale è devastata dai bombardamenti tedeschi, ma il Re decide di rimanere in città per mandare un messaggio a Hitler e per dimostrare ai sudditi la propria vicinanza. Tuttavia non accetta che le sue figlie, Elizabeth e Margaret, corrano rischi e grazie a un’operazione top secret le fa trasferire nella neutrale Irlanda, dove vengono accolte come ospiti dal duca di Edenmore, in una dimora isolata e diroccata. La loro identità, però, non può essere nascosta per sempre, e la vita delle principesse – e la Corona stessa – potrebbero essere in serio pericolo… 

Previous article“Estate 85”: una storia d’amore adolescenziale dal potere catartico
Next article“Maschile singolare”: un’educazione sentimentale senza confini di genere
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here