Estate: sopravvivere al caldo e agli insetti grazie ai rimedi della nonna

di Federica Zanoni (Kikka)

 

candeleIn estate le abitudini e i ritmi stessi della vita di tutti i giorni cambiano. Finalmente si indossano abiti leggeri, i piedi sono liberi da calze, scarpe e stivali pesanti, i capelli si possono asciugare in poco tempo e naturalmente.

Se si ha la fortuna di vivere in un luogo ventilato – in montagna, in collina, oppure in una località di mare – le notti sono serene come in inverno, mentre invece se si abita in città prendere sonno può diventare una vera impresa.

Compagna fedele, ma non sempre benevola, delle nostre giornate lavorative diventa l’aria condizionata; avere un ventilatore o un condizionatore anche tra le quattro mura domestiche è spesso una necessità insopprimibile.

Tra tutti queste cambiamenti, mi auguro che anche la vostra dieta abbia subito qualche mutamento rispetto ai mesi passati. Frutta e verdura diventano i protagonisti nei negozi e nei supermercati, quindi nessun periodo come questo è favorevole per alimentarci in modo sano e corretto, ovviamente senza dimenticare il gusto.

Non solo pesche e ciliege, purtroppo: a farci compagnia in estate arrivano anche gli insetti. Per questo nell’articolo di oggi della nostra rubrica dedicata al benessere ho pensato di suggerirvi alcuni rimedi naturali, retaggio antico di nonne e nonni, per convivere pacificamente con questa fetta non sempre amata del mondo animale.

Tanto per cominciare gli insetti amano i profumi dolci. In questo periodo è quindi consigliabile non scegliere per il corpo profumi o prodotti cosmetici a base troppo zuccherina. Molto meglio essenze agli agrumi, al bergamotto, agli oli essenziali.

Gli insetti proliferano nelle zone acquitrinose e in generale amano i luoghi umidi. Non lasciate i sottovasi pieni d’acqua, in questi mesi. Eviterete che le uova vengano deposte nelle vostre terrazze e nei giardini.

Per tenere lontane le zanzare gerani, citronella e lavanda funzionano alla perfezione. Tutte e tre le piante, oltre a essere utili, sono belle da vedere quindi considerate l’idea di piantarne qualcuna. Potrete abbellire finestre, balconi e giardini, profumare l’ambiente e ottenere anche un ottimo repellente naturale.

Se in estate non volete rinunciare alla vostra passeggiata in campagna, o comunque temete di uscire la sera ed essere “divorati” vivi potete provare, al posto degli spry e delle creme disponibili in commercio, a strofinare sulla vostra pelle bacche di vaniglia, oppure foglie di bergamotto o salvia. L’azione protettiva dura circa un’ora.

La prevenzione non è servita a molto e siete stati punti? Prendete del ghiaccio e premetelo sulla zona interessata. Questo è un ottimo modo per ridurre il prurito, grazie all’azione vasocostrittrice del freddo. Potete ottenere un effetto analogo anche utilizzando il bicarbonato di sodio: con un cucchiaio di prodotto e dell’acqua create un composto, che potrete poi spalmare sulla puntura.

Se invece a farvi visita sono le formiche, l’ideale per liberarsene è riempire un contenitore spray con del succo di limone e spruzzarlo poi sulle soglie di porte e finestre. Utili per tenere questi insetti a distanza sono anche le piantine di menta e la polvere di cannella.

E passiamo adesso a un altro comune inconveniente dell’estate: le notti insonni in balia del caldo. Se cercare un piccolo aiuto per prendere sonno provate a mettere sotto il cuscino un sacchettino di cotone con all’interno della lavanda oppure un fazzoletto spruzzato con oli essenziali: le proprietà rilassanti e antistress di questa pianta potrebbero riuscire dove tisane, aria condizionata e preghiere hanno fallito.


 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here