Festa del cinema: “Hostiles” e Christoph Waltz per il giorno uno

Il film di Scott Cooper inaugura la Selezione Ufficiale. Incontro Ravvicinato con l’attore austriaco

Si apre ufficialmente oggi, giovedì 26 ottobre, la dodicesima edizione della Festa del Cinema di Roma che animerà per undici giorni, fino al 5 novembre, il Parco della Musica e altri luoghi della capitale, dal centro alla periferia.

Alle 19.30, la Sala Sinopoli ospiterà il film di apertura della Selezione Ufficiale, “Hostiles” di Scott Cooper. Il quarto lungometraggio del regista e sceneggiatore statunitense, autore di “Crazy Heart”, ”Out of the Furnace” e “Black Mass”, è un western drammatico e non convenzionale che esplora, con straordinaria intensità, il rapporto con i nativi americani. Ambientato nel 1892, segue il viaggio di un capitano dell’esercito (Christian Bale) che scorta un vecchio capo Cheyenne e la sua famiglia fino alla terra natia nel Montana.

Sul red carpet della Festa, a partire dalle 18.30, ci saranno Scott Cooper e i protagonisti Rosamund Pike (Gone Girl, Orgoglio e pregiudizio, La versione di Barney) e Wes Studi (Balla coi lupi, L’ultimo dei Mohicani, Heat – La sfida).

Christian Bale protagonista di “Hostiles”, western di Scott Cooper. (2017)

Alle 17.30, presso la sala Petrassi, si terrà l’Incontro Ravvicinato con Christoph Waltz. L’attore austriaco parlerà della sua straordinaria carriera, che lo ha visto lavorare con alcuni dei più grandi registi contemporanei fra cui Roman Polański (Carnage), Terry Gilliam (The Zero Theorem – Tutto è vanità), Tim Burton (Big Eyes), Sam Mendes (Spectre). Le sue interpretazioni per Quentin Tarantino in “Bastardi senza gloria” e “Django Unchained” gli sono valse due premi Oscar.

Alle ore 17 saranno aperte al pubblico le mostre ospitate presso l’Auditorium Parco della Musica. All’interno dello Studio 2 e dello Studio 3 sarà possibile visitare “Trame d’autore”, un progetto promosso e ideato da Simona Marchini, in cui vengono presentate sei opere-video che nascono dall’interazione di sei artisti, sei scrittori e sei registi.

Il Foyer della sala Sinopoli ospiterà alcune straordinarie foto di Totò, come omaggio al grande comico italiano scomparso cinquant’anni fa. In occasione del restauro di “Miseria e nobiltà” di Mario Mattoli, il Centro Sperimentale di Cinematografia ha infatti estratto dalla sua fototeca immagini che ritraggono l’attore napoletano nei suoi film più celebri ma anche in quelli meno noti al grande pubblico.

Fiorella Mannoia, uno dei volti della mostra “Africa, per me non sei zero”.

Presso il Foyer della sala Petrassi, Amref porterà in mostra ventuno volti per l’Africa, splendidamente ritratti da Francesco Cabras. A “dichiarare” il proprio amore sono: Fiorella Mannoia, Roberto Saviano, PIF, Giobbe Covatta, Erri De Luca, Neri Marcorè, Alex Braga, Lillo e Greg, Sergio Cammariere, Riccardo Iacona, Alessandro Preziosi, Claudia De Lillo, Cecile, Ludovico Fremont, Remo Girone, Paolo Briguglia, Corrado Augias, Marco Baliani, Lella Costa e Sveva Sagramola.

Alle 18.30 all’Hotel De Russie, sarà inoltre inaugurata la mostra “Scatti di Cinema & Moda”, patrocinata dalla Festa del Cinema di Roma. Cinema e Moda costituiscono due eccellenze italiane: da qui l’idea molti anni fa di raccontare questo incontro fra le pagine di Luxury files magazine. L’esposizione ospita una rassegna dei più sofisticati scatti fotografici a noti attori e attrici realizzati e pubblicati dal magazine, che sul set per un giorno hanno interpretato il connubio fra cinema e moda attraverso suggestioni oniriche.

Al via anche la programmazione dello spazio AuditoriumArte. Alle ore 15, avrà luogo il primo incontro di CineCampus – Lezioni di Cinema: ospite della masterclass la regista, attrice e sceneggiatrice Susanna Nicchiarelli. Alle ore 18 si terrà la presentazione dell’ACMF – Associazione Compositori Musica da Film. L’incontro sarà coordinato dal giornalista Marco Spagnoli.

Nel programma di Alice nella città, alle ore 11 presso il Liceo Amaldi, si terrà l’apertura della rassegna “Omaggio al Premio Lux” con Gino Castaldo, Ema Stokholma, Anna Foglietta, Michela Cescon, Andrea Bosca del progetto “Every Child is My Child”. A seguire si terrà la proiezione del film “Welcome” di Philippe Lioret. Alle ore 16, a Casa Alice, si terrà l’incontro “Stand up for creativity” in cui si approfondirà il mestiere del produttore con Fulvio Lucisano.

 

Previous article“Good time”: diseredati in fuga da una gabbia, fisica ed esistenziale
Next articleIntervista a Jin Jeon, documentarista, regista del film “Becoming who I was”
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here