Fine agosto 2019 in libreria: il meglio delle nuove uscite della settimana

Appuntamento speciale con le novità sugli scaffali, tra esordi imperdibili, titoli italiani e internazionali

Agosto è agli sgoccioli, e se la fine dell’estate può lasciare qualche malumore in chi deve tornare in città, sui banchi di scuola o a lavoro, concentrarsi su quello che ci aspetta nella nuova stagione – a partire dai libri – è un buon modo per scacciare la malinconia.

Aspettando il ritorno della nostra rubrica mensile, che vi aspetta il 1 settembre con il meglio dei titoli in arrivo sugli scaffali delle librerie, ecco un appuntamento speciale dedicato ai libri in uscita in quest’ultima settimana di agosto, dal 25 al 31.

Tanti romanzi assolutamente da non perdere. E come di consueto, non dimenticare di dare un’occhiata anche alla sezione Libri di Parole a Colori per anteprime, interviste e recensioni.

Il 26 agosto arriva, per Guanda, “Possiamo salvare il mondo, prima di cena” di Jonathan Safran Foer. Un libro che racconta la crisi climatica attuale mescolando in modo originalissimo storie di famiglia, ricordi personali, episodi biblici, dati scientifici rigorosi e suggestioni futuristiche.

Esce il 28 agosto, edito da E/O, “Fratello grande” di Mahir Guven, un romanzo incisivo, divertente, ragionato e pieno d’immaginazione. Fratello grande è un autista Uber, chiuso undici ore al giorno nella sua auto con la radio sempre accesa. Fratello piccolo, l’idealista della famiglia, è partito da mesi per la Siria come infermiere con un’organizzazione umanitaria e non ha dato più notizie. Ma una sera suona il citofono. Fratello piccolo è tornato…

29 agosto giorno ricco di novità. Per Fazi arriva “Due donne alla Casa Bianca” di Amy Bloom, racconta della difficile e intensa storia d’amore fra Eleanor Roosevelt e l’amica giornalista Lorena Hickok sullo sfondo degli anni della presidenza Roosevelt. Due nuove uscite targate Feltrinelli: “La parata” di Dave Eggers, storia allegorica di scontro tra Oriente e Occidente, e “Lettere d’amore da Montmartre” di Nicolas Barreau, che torna a raccontare Parigi e il potere catartico dell’amore.

Doppia uscita anche per Garzanti, un doppio esordio: “Più in alto del giorno” di Valentina Orengo, che ricorda per le atmosfere Niccolò Ammaniti, e “Germaine Johnson odia il martedì” di Katherine Collette. Marsilio pubblica “La ragazza che doveva morire“, sesto e ultimo capitolo della serie Millenium, portata al successo da Stieg Larsson e proseguita, dopo la sua scomparsa, da David Lagercrantz.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here