“Frozen II – Il segreto di Arendelle”: un sequel visivamente incantevole

Sette nuove canzoni originali, risate, emozioni e amore per l'ambiente nel sequel Disney di "Frozen"

Un film di Jennifer Lee, Chris Buck. Con Serena Autieri, Serena Rossi, Enrico Brignano, Paolo De Santis, Idina Menzel. Animazione, 103′. USA 2019

Ora che Arendelle e la sua famiglia vivono in armonia, Elsa non vorrebbe per nessun motivo turbare la quiete di entrambe, ma sente una voce, che nessun altro ode, che le mostra frammenti del suo passato e le promette risposte riguardo alla sua identità. Per seguire questo richiamo e trovare una spiegazione ai suoi poteri, decide di viaggiare attraverso la foresta incantata di cui le parlava il padre, nonostante questo significhi dover dominare gli spiriti dell’Aria, dell’Acqua, del Fuoco e della Terra. Anna la segue, determinata a proteggere la sorella, e naturalmente Kristoff, Sven e Olaf si uniscono all’impresa.

[yasr_overall_rating]

 

Film d’animazione con il più alto incasso complessivo della storia, “Frozen – Il regno di ghiaccio” ha occupato fin da subito un posto speciale nel cuore del pubblico, grazie al suo adorabile mix di emozioni e divertimento, e ai suoi personaggi.

Dopo sei anni arriva al cinema l’attesissimo sequel targato Disney, “Frozen II – Il segreto di Arendelle”, che esplora in modo più approfondito il regno delle due sorelle Anna ed Elsa, con tutta la sua magia, ma anche il loro rapporto.

Quello che salta immediatamente all’occhio guardando il film è lo straordinario passo in avanti fatto dall’animazione in questi anni: “Frozen 2” sfrutta a pieno le potenzialità del mezzo! La foresta incantata è meravigliosa; i capelli delle due principesse sembrano veri. Le immagini e i colori utilizzati – una tavolozza che punta molto sulle tonalità autunnali a simboleggiare il cambiamento – sono abbaglianti e superano quelli del primo film.

Dopo aver vinto nel 2014 l’Oscar per la miglior canzone originale con “Let It Go”, Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez scrivono sette nuove canzoni molto interessanti, tutte da ascoltare e cantare, che catturano alla perfezione i passaggi emozionali della pellicola. L’’assolo di Elsa, “Nell’ignoto”, colonna sonora dell’intero film, interpretata da Giuliano Sangiorgi sui titoli di coda, è stupefacente.

Anche stavolta si parla delle difficoltà di trovare il proprio posto nel mondo e della necessità di fare la cosa giusta, al di là di quello che può costare, di emancipazione femminile e dell’importanza del rapporto tra sorelle (fonte d’ispirazione per tutti). Non manca un messaggio “ecologico”, cooperare con la natura e non contro di essa è ciò che serve, che di questi tempi male non fa.

“Frozen II – Il segreto di Arendelle” è un’esperienza visiva piacevole, divertente ed emozionante. Se proprio gli si vuole trovare un difetto, rispetto al primo capitolo della serie, è che qui manca quel pizzico di magia in più, quel senso di poetico che sottostava alle risate e alla musica. Ma comunque un buon film.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here