“Genitori vs Influencer”: la società di oggi in una divertente commedia

Fabio Volo e Ginevra Francesconi sono padre e figlia che si incontrano e scontrano coi social

Un film di Michela Andreozzi. Con Fabio Volo, Ginevra Francesconi, Nino Frassica, Paola Tiziana Cruciani, Paola Minaccioni, Giulia De Lellis. Commedia. Italia 2021

Da quando sua moglie è venuta a mancare, Paolo ha cresciuto la figlia Simone (“come la de Beauvoir”) cercando di non farle mancare niente, compresa una “famiglia” di inquilini condominiali. Paolo è docente di filosofia in un liceo della Capitale e insegna alla figlia a valutare le cose con spirito critico. Ma quando Simone entra nell’era dello smartphone la comunicazione padre-figlia subisce una battuta d’arresto: la ragazza, ormai quindicenne, sembra diventata ostaggio del suo cellulare, immersa in un mondo virtuale che il papà denigra. In particolare Paolo detesta gli influencer: “Ne basta uno per rovinare il lavoro di professori e genitori”. E quando Simone rende virale l’ennesima sparata di papà contro i “friggitori del nulla”, Paolo si ritrova a duellare con Ele_O_Nora, una influencer seguitissima dai ragazzi – fra cui Simone.

 

Essere genitori di un’adolescente non è mai stata impresa facile. Ma quanto si sono complicate le cose oggi, nell’era dei social network? Se prima i “nemici” con cui fare i conti, per mamma e papà, erano artisti ribelli o cantanti rock, adesso ci sono le star del web, modelli di successo “facile”.

Dopo “Nove lune e mezza” e “Brave ragazze”, Michela Andreozzi torna a riflettere sulla società e sulla famiglia in “Genitori vs Influencer”, disponibile da domenica 4 aprile su Sky e NOW.

Il soggetto del film è chiaro e ben pensato. Paolo (Volo), professore di filosofia vedovo, ha cresciuto la figlia Simone (Francesconi) cercando di non farle mancare niente. Ma quando la ragazzinaa, ormai quindicenne, diventa “ostaggio” del suo smartphone, al padre non resta altro da fare che dichiarare guerra all’idolo dei teenager, l’influencer Ele_O_Nora (De Lellis), cercando di batterla proprio sul suo stesso campo, quello dei social.

Mostrando il percorso che porta Paolo a entrare e sfruttare, per necessità, quello stesso mondo che ha sempre odiato, “Genitori Vs Influencer” parte da due protagonisti ben definiti, per poi costruire loro intorno un mondo di comprimari ben caratterizzati.

Paola Minaccioni, Nino Frassica, Paola Tiziana Cruciani e Massimiliano Vado diventano la strana e colorita famiglia che orbita attorno a padre e figlia. E Giulia De Lellis, all’esordio come attrice, interpretando di fatto se stessa risulta credibile e ben amalgamata al resto del cast.

Se guardato senza pregiudizi, e mettendo quasi da parte il titolo, che appare abbastanza fuorviante, il terzo lungometraggio della Andreozzi è divertente e ben costruito, soprattutto nella prima parte.

Il film, pur nella sua leggerezza e mancanza di pretenziosità, affronta diversi temi – ho apprezzato molto, per esempio, il monologo della Francesconi in risposta a un episodio di cyber bullismo. E alla fine il cuore della storia è sempre quello: il distacco tra una figlia che cresce e un genitore.

Al grido di “boomers” “shit storm”, “follower” e via dicendo, “Genitori Vs Influencer” riflette in modo intelligente e divertente sulla nostra società, liquida e in continua evoluzione, e su questo susseguirsi di giovani – generazione x, Millennials, Generazione Zeta – che nonostante le diversità continuano a coesistere.

Previous articleNetflix: il meglio delle nuove uscite di aprile 2021
Next articleStreaming addicted: cosa vedere online dal 5 all’11 aprile
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here