Giffoni Film Festival: tutti i premi dell’edizione 2018

Nella sezione Elements +6 c'è gloria per l'italiano "Ötzi e il mistero del tempo” di Gabriele Pignotta

Cala il sipario sull’edizione 2018 del Giffoni Film Festival, la numero 48, edizione all’insegna del cambiamento e dell’evoluzione. Perché, come spiega il suo ideatore, il direttore Claudio Gubitosi, “Giffoni è una creatura che rinasce dalle sue ceneri, un format in continuo divenire”.

Le giurie composte da giovani giurati di tutte le fasce di età hanno fatto la loro scelta tra le oltre 100 opere in concorso, tra lungometraggi, cortometraggi e documentari.

E se i piccoli di Elements +3 hanno incoronato vincitore il cortometraggio animato “Ant”,  storia di una piccola formica che invece di seguire le regole preferisce stravolgerle con grande creatività, l’italianità ha trionfato nella sezione Elements +6 con “Ötzi e il mistero del tempo” di Gabriele Pignotta.

“Ötzi e il mistero del tempo” di Gabriele Pignotta

Cambio di genere per l’opera selezionata dagli Elements +10, “Zoo” di Colin Mclvor. Durante i bombardamenti aerei tedeschi di Belfast nel 1941, Tom lotta per salvare Buster, un cucciolo di elefante. I Generator +13 hanno incoronato “This crazy heart” di Marc Rothemund, mentre “Sadie” di Megan Griffiths è il vincitore della sezione Generator +16.

La complessità dei rapporti in contesti attuali quanto delicati è il cuore del film scelto dai Generator +18, “Brothers” di Hanro Smitsman; mentre il vincitore della sezione Gex Doc, dedicata ai documentari, è “Liyana” di Aaron e Amanda Kopp, una favola africana animata nata dall’immaginazione di cinque bambini orfani dello Swaziland.

Tra i premi speciali, l’Amnesty International Award assegnato a “Chuskit” di Priya Ramasubban “per la determinazione della protagonista nell’affermare il suo grande desiderio di andare a scuola, perché la disabilità non può essere un ostacolo al diritto all’istruzione”. Il premio Rai Cinema Channel Giffoni 2018, invece, è andato al cortometraggio “Warriors of Sanità” di Luca Nappa (Italia), “per aver raccontato con profondo realismo la vita quotidiana di un ragazzo che deve affrontare le difficoltà della vita, senza mai smettere di sognare”.

A seguire tutti i premi dell’edizione 2018 del Giffoni Film Festival.

 

ELEMENTS +3

Gryphon Award – Miglior Cortometraggio
ANT di Julia Ocker (Germania)

Premio “Wow”
LEMON & ELDERFLOWER 
di Ilenia Cotardo (Regno Unito)

 

ELEMENTS +6

“Ötzi e il mistero del tempo” di Gabriele Pignotta

Gryphon Award – Miglior Film
ÖTZI E IL MISTERO DEL TEMPO 
di Gabriele Pignotta (Italia)

Gryphon Award – Miglior Cortometraggio
BELLY FLOP 
di Jeremy Collins, Kelly Dillon (Sudafrica)

Premio Speciale – Premio “Ferrarelle”
RUNNING LIKE WIND 
di Zhong Hai (Cina)

Premio Speciale Grifone di Alluminio – PREMIO CIAL PER L’AMBIENTE
SUPER FURBALL 
di Joona Tena (Finlandia)

Premio Speciale – AMNESTY INTERNATIONAL AWARD
CHUSKIT 
di Priya Ramasubban (India)

 

ELEMENTS +10

“Zoo” di Colin McIvor

Gryphon Award – Miglior Film
ZOO 
di Colin McIvor (Irlanda/Regno Unito)

Gryphon Award – Miglior Cortometraggio
GELATO – SEVEN SUMMERS OF ICE CREAM LOVE 
di Daniela Opp (Germania)

Premio Speciale – AMNESTY INTERNATIONAL AWARD
BISMILLAH 
di Alessandro Grande (Italia)

 

GENERATOR +13

“This crazy heart” di Marc Rothemund

Gryphon Award – Miglior Film
THIS CRAZY HEART 
di Marc Rothemund (Germania)

Premio Speciale – PREMIO CGS “Percorsi Creativi 2018”
CROSS MY HEART 
di Luc Picard (Canada)

Premio Speciale – PREMIO COMIX
LOS BANDO 
di Christian Lo (Norvegia/Svezia)

 

GENERATOR +16

“Sadie” di Megan Griffiths

Gryphon Award – Miglior Film
SADIE 
di Megan Griffiths (USA)

 

GENERATOR +18

Gryphon Award – Miglior Film
BROTHERS 
di Hanro Smitsman (Paesi Bassi)

Gryphon Award – Miglior Cortometraggio
TWEET-TWEET 
di Zhanna Bekmambetova (Russia)

 

GEX DOC

“Liyana” di Aaron Kopp & Amanda Kopp

Gryphon Award – Miglior Film
LIYANA di Aaron Kopp & Amanda Kopp (Swaziland/USA/Qatar)

 

PARENTALE EXPERIENCE (corti)

Gryphon Award – Miglior Cortometraggio
2nd CLASS 
di Jimmy Olsson (Svezia)

Premio Speciale – PREMIO RAI CINEMA CHANNEL GIFFONI 2018
WARRIORS OF SANITÀ 
di Luca Nappa (Regno Unito)

 

Previous article“La bella e le bestie”: una giovane lotta contro il sistema tunisino
Next articleLibri Corsari: Solferino lancia la collana di avventure per ragazzi
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here