Giornata della Memoria: 10 citazioni d’autore per riflettere e ricordare

Dalle riflessioni di Primo Levi e Albert Einstein alla frase incisa sul monumento di Dachau

di Federica Zanoni (Kikka)

 

La Giornata della Memoria è una ricorrenza internazionale che si celebra ogni anno, a partire dalla risoluzione delle Nazioni Unite del 2005, il 27 gennaio. Si è scelta questa data perché in quel giorno, nel 1945, le truppe dell’armata rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz.

In questa settimana cinema, televisione, giornali hanno parlato di Shoà, Leggi razziali in Italia, campi di sterminio attraverso film, docufiction, articoli. Uno sforzo importante – che andrebbe proseguito durante tutto l’anno! – per sensibilizzare, soprattutto i giovani, e non permettere che la storia venga dimenticata.

Nel nostro piccolo, abbiamo voluto onorare la ricorrenza con 10 citazioni d’autore, che spingono alla riflessione.

 

Devo dire che l’esperienza di Auschwitz è stata tale per me da spazzare qualsiasi resto di educazione religiosa che pure ho avuto. C’è Auschwitz, quindi non può esserci Dio. Non trovo una soluzione al dilemma. La cerco, ma non la trovo.  [Primo Levi]

 

Se Dio esiste, dovrà chiedermi scusa.
[Frase scritta su un muro di Auschwitz]

 

Quelli che non ricordano il passato sono condannati a ripeterlo.
[Frase incisa in trenta lingue su un monumento nel campo di concentramento di Dachau]

 

È un gran miracolo che io non abbia rinunciato a tutte le mie speranze perché esse sembrano assurde e inattuabili. Le conservo ancora, nonostante tutto, perché continuo a credere nell’intima bontà dell’uomo.
[Anne Frank]

 

Chi ascolta un superstite dell’Olocausto diventa a sua volta un testimone.
[Elie Wiesel]

 

La Memoria è l’unico vaccino contro l’indifferenza.
[Liliana Segre]

 

Chi salva una vita, salva il mondo intero.
[La Bibbia]

 

L’odio che impazza contro noi ebrei affonda le radici nel fatto che abbiamo sostenuto l’ideale della convivenza armonica, e che gli abbiamo dato espressione con parole e coi fatti tra la maggior parte del nostro popolo.
[Albert Einstein]

 

Le azioni erano mostruose, ma chi le fece era pressoché normale, né demoniaco né mostruoso.
[Hannah Arendt]

 

Il cuore dell’uomo è un posto libero: puoi edificarci un paradiso o scavarci un inferno.
[Proverbio ebraico]

Previous articleWEEKEND AL CINEMA | 5 nuove uscite dal 27 gennaio 2022
Next articleI FANTASTICI 4 | Il cinema si fa memoria e racconta l’Olocausto
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here