Giugno in libreria | Il meglio delle nuove uscite del mese

Gli attesi ritorni di Arundhati Roy, Becky Sharp e Camilla Läckberg, ma anche esordi da non perdere

Giugno per la maggior parte degli studenti – maturandi, vi siamo vicini! – e anche per qualche fortunato significa inizio dell’estate, sole, mare e divertimento.

Anche se per voi questo mese si prospetta simile a quelli che lo hanno preceduto, con esami da preparare, lavoro che prosegue, cara, vecchia città a fare da sfondo, cosa c’è di meglio di un buon libro per sollevare lo spirito e attendere con il giusto spirito che le ferie che, prima o dopo, arriveranno?

Vediamo insieme il meglio delle nuove uscite in libreria, nel nostro appuntamento mensile. Vi ricordiamo che il pezzo è in aggiornamento, quindi lo riproporremo nel corso del mese di giugno.

 

IL RACCONTO DELL’ANCELLA, Margaret Atwood

1 giugno

In un mondo devastato dalle radiazioni atomiche, gli Stati Uniti sono divenuti uno stato totalitario, basato sul controllo del corpo femminile. Le poche donne in grado di avere figli, le “ancelle”, sono costrette alla procreazione coatta, mentre le altre sono ridotte in schiavitù. Della donna che non ha più nome e ora si chiama Difred, cioè “di Fred”, il suo padrone, sappiamo che vive nella Repubblica di Gilead, e che può allontanarsi dalla casa del padrone solo una volta al mese, per andare al mercato. Le merci non sono contrassegnate dai nomi, ma solo da figure, perché alle donne non è più permesso leggere. Apparentemente rassegnata al suo destino, Difred prega di restare incinta, unica speranza di salvezza; ma non ha del tutto perso i ricordi di “prima”…

 

IL MINISTERO DELLA SUPREMA FELICITÀ, Arundhati Roy

5 giugno

Anjum, nuova incarnazione di Aftab, srotola un consunto tappeto persiano nel cimitero cittadino che ha eletto a propria dimora. Una bambina appare all’improvviso su un marciapiede, poco dopo mezzanotte, in una culla di rifiuti. L’enigmatica S. Tilottama è una presenza forte ma è anche un’assenza amara nelle vite dei tre uomini che l’hanno amata: tra loro Musa, il cui destino è indissolubilmente intrecciato al suo. Una storia di sentimenti e vibrante protesta, che riafferma a ogni pagina le doti narrative di Arundhati Roy.

 

PENELOPE POIROT E IL MALE INGLESE, Becky Sharp

8 giugno

Becky Sharp colpisce ancora con un’avventura un po’ lunare, un po’ nostalgica, un po’ gialla, deliziosamente marittima. Grazie al successo della sua autobiografia, Penelope Poirot (eroina del romanzo “Penelope Poirot fa la cosa giusta“) è ormai una grande Firma, libera di scegliere che cosa scrivere. Sulle tracce di poeti inglesi approda, con la fida Velma Hamilton, al magnifico golfo di Portofino. Il sangue non è acqua e quello di Penelope è fatto per risolvere misteri: una morte accidentale dal dentista e una scomparsa in mare sono troppi per una famiglia sola. Qualcuno semina ritagli di giornale. È una richiesta d’aiuto? Ma la vita nel frattempo va avanti e anche un angelo del mattino può portare la morte.

 

DIVORZIARE CON STILE, Diego De Silva

13 giugno

Ci sono personaggi che continuano a camminarci in testa anche a libro chiuso, tanto vivi che sembra d’incontrarli in giro. Vincenzo Malinconico è cosí, funziona per contagio. Spara battute a mitraglia e ci costringe a pensare ridendo. Per questo lo seguiamo ovunque senza stancarci mai: mentre pontifica sotto la doccia o mentre esercita (si fa per dire) la professione di avvocato nel suo loft Ikea. Fino al ristorante dove incontra Veronica Starace Tarallo, bella da stordire e per nulla disposta a darla vinta al marito nella causa di separazione. E siamo con lui anche quando esce dalle battaglie sconfitto ma fedele a se stesso: quasi geniale, quasi risolto, quasi felice. Un uomo a cui manca sempre tanto cosí.

 

IL RAGAZZO NUOVO, Tracy Ceavalier

15 giugno

Un nuovo Otello ambientato nell’America degli anni ’70, Settanta, nel cortile di una scuola periferica di Washington DC. Un romanzo che si svolge nell’arco di un solo giorno. È quasi estate, la scuola sta per finire, ma per Osei Kokote, tredici anni, figlio di un diplomatico ghanese, è il primo giorno in un nuovo istituto. Stavolta i suoi compagni sono solo ragazzini bianchi. E quando Osei mette piede nel cortile, per un attimo a muovere l’aria sono soltanto le domande sussurrate a mezza bocca e le occhiate diffidenti. Per sua fortuna troverà presto un’alleata in Dee, la ragazzina più popolare della scuola, la biondina che tutti vorrebbero come amica. La complicità tra loro è immediata: un sentimento che nasce e cresce improvviso, troppo pulito e cristallino per non provocare invidie e reazioni malevole.

 

DONNE CHE COMPRANO FIORI, Vanessa Montfort

15 giugno

Nel cuore del barrio de las Letras, il quartiere più bohémien di Madrid, esiste una piccola oasi verde ricca di fascino e profumi: il Giardino dell’Angelo, il regno fiorito di Olivia. Nel suo negozio, all’ombra di un ulivo secolare, si incrociano le vite di cinque donne che comprano fiori. All’inizio nessuna lo fa per sé: una li compra per un amore segreto, un’altra per l’ufficio, la terza per le clienti del suo showroom, la quarta per dipingerli e l’ultima, Marina, per una persona che non c’è più. Cinque donne diverse che attraversano un momento cruciale della loro vita e che nell’amicizia troveranno la chiave di volta.

 

LA RAGAZZA DEL PASSATO, Amy Gentry

15 giugno

Un esordio letterario potente. Appena uscito è stato salutato dalla stampa estera come il thriller dell’anno e Amy Gentry si è imposta come una delle voci più fresche del panorama letterario contemporaneo. Il successo immediato ne ha fatto un bestseller e ha innescato un passaparola senza precedenti. Un romanzo ad alta tensione, ipnotico e coinvolgente. Una storia di legami familiari perduti e ritrovati e di segreti inconfessabili capaci di far crollare persino le certezze di una madre.

 

LA STREGA, Camilla Läckberg

22 giugno

La scomparsa di una bambina da una casa di campagna nei dintorni di Fjällbacka riporta a galla terribili ricordi legati a un tragico episodio di cronaca risalente a trent’anni prima. Allora, un’altra bambina di soli quattro anni era misteriosamente scomparsa nello stesso punto, per essere ritrovata solo qualche giorno dopo, uccisa. Può davvero esistere una relazione tra i due casi? C’entra forse la storia di una donna, processata per stregoneria negli stessi luoghi quattro secoli prima?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here