Golden Globes 2021: tre registe in lizza. Due nomination per l’Italia

Annunciate le nomination per cinema e tv. La premiazione il 28 febbraio, "a distanza"

Inizio anno, per definizione il periodo in cui si entra nel vivo della stagione dei premi cinematografici internazionali, con i Golden Globes prima e gli Oscar poi. 

La pandemia ha influenzato pesantemente gli ultimi dodici mesi, anche per l’industria dell’intrattenimento. E questo si riflette nelle nomination dei Globes (la cui cerimonia di assegnazione è stata sposata da gennaio al 28 febbraio e vedrà una conduzione “a distanza” di Tina Fey e Amy Poehler, una da New York e l’altra da Beverly Hills, al posto della consueta serata di gala).

Le nomination, dicevamo. Tra i fatti più interessanti da segnalare c’è il sorpasso – storico – delle registe donne rispetto ai colleghi uomini, nella categoria loro dedicata. Chloe Zhao, Emerald Ferrell e Regina King formano il quintetto insieme a David Fincher e Aaron Sorkin. 

Prevedibilmente, i colossi di video-streaming, tra cui Netflix e Amazon, dominano le nomination, sia con produzioni proprie – come “Ma Rainey’s Black Bottom” (qui la recensione) e “One Night in Miami” (qui la recensione) – sia con film prodotti da studios “tradizionali” e poi trasmessi online, come “Il processo ai Chicago 7” di Sorkin (qui la recensione).

L’Italia è doppiamente presente: “La vita davanti a sé” di Edoardo Ponti (qui la recensione) è candidato come miglior film in lingua straniera; Laura Pausini e Niccolò Agliardi per la miglior canzone “Io sì – Seen”. C’è però un certo rammarico per la mancata nomination a Sophia Loren. Vedremo se agli Oscar ci saranno delle sorprese. 

Per quanto riguarda le serie tv, “The Crown” (qui la recensione) ha ottenuto ben sei nomination, ed è considerato il favorito della vigilia per aggiudicarsi il Globe nelle categorie più importanti. Bene anche “The Undoing”.

Vediamo insieme tutte le nomination per i Golden Globes 2021. 

 

CINEMA

MIGLIOR FILM DRAMMATICO
The Father
Mank
Nomadland
Promising Young Woman
Il processo ai Chicago 7

MIGLIOR FILM COMMEDIA-MUSICALE
Borat – Seguito di film cinema
Hamilton
Palm Springs
Music
The Prom

MIGLIOR REGIA
David Fincher – Mank
Regina King – One Night in Miami
Emerald Ferrell – Promising Young Woman
Aaron Sorkin – Il processo ai Chicago 7
Chloe Zhao – Nomadland

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UN FILM DRAMMATICO
Riz Ahmed – Sound of Metal 
Chadwick Boseman – Ma Rainey’s Black Bottom
Anthony Hopkins – The Father
Gary Oldman – Mank
Tahar Rahim – The Mauritanian

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UN FILM COMMEDIA-MUSICALE
Sacha Baron Cohen – Borat – Seguito di film cinema
James Corden – The Prom
Lin-Manuel Miranda – Hamilton
Dev Patel – La vita straordinaria di David Copperfield
Andy Samberg – Palm Springs

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UN FILM DRAMMATICO
Viola Davis- Ma Rainey’s Black Bottom
Vanessa Kirby – Pieces of a Woman
Frances McDormand – Nomadland
Carey Mulligan – Promising Young Woman
Andra Day – The United States vs. Billie Holliday

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UN FILM COMMEDIA-MUSICALE
Maria Bakalova – Borat – Seguito di film cinema
Michelle Pfeiffer – French Exit
Rosamund Pike – I Care A Lot
Anya Taylor-Joy – Emma
Kate Hudson – Music

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Bill Murray – On the Rocks
Sacha Baron Cohen – Il processo ai Chicago 7
Leslie Odom Jr. – One Night in Miami
Daniel Kaluuya – Judas and the Black Messiah
Jared Leto – The Little Things

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Glenn Close – Elegia americana
Olivia Colman – The Father
Jodie Foster – The Mauritanian
Amanda Seyfried – Mank
Helena Zengel – News of the World

Foto credits: Gisele Schmidt/NETFLIX

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Promising Young Woman
Mank
Il processo ai Chicago 7
The Father
Nomadland

MIGLIOR COLONNA SONORA
Alexandre Desplat – The Midnight Sky
Ludwig Goransson – Tenet
James Newton Howard – News of the World
Trent Reznor, Atticus Ross – Mank
Trent Reznor, Atticus Ross, Jon Batiste – Soul

MIGLIOR CANZONE
“Fight for you” – Judas and the Black Messiah
“Hear My Voice” – Il processo ai Chicago 7
“Io sì (Seen)” – La vita davanti a sé
“Speak Now” – One Night in Miami
“Tigress & Tweed” – The United States vs. Billie Holliday

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
The Croods: A New Age
Onward
Over the Moon
Soul
Wolfwalkers

MIGLIOR FILM IN LINGUA STRANIERA
Another Round – Danimarca
La Llorona- Guatemala
La vita davanti a sé – Italia
Minari – USA/Corea del Sud
Two of Us – Francia

 

TV

MIGLIOR SERIE TV DRAMMATICA
The Crown
Lovecraft Country
The Mandalorian
Ozark
Ratched

MIGLIOR SERIE TV COMMEDIA-MUSICALE
Emily in Paris
Ted Lasso
The Flight Attendant
Schitt’s Creek
The Great

MIGLIOR MINISERIE O FILM TV
Normal People
La regina degli scacchi
Small Axe
The Undoing
Unorthodox

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA SERIE TV DRAMMATICA
Josh O’Connor – The Crown
Jason Bateman – Ozark
Matthew Rhys – Perry Mason
Al Pacino – Hunters
Bob Odenkirk – Better Call Saul

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA SERIE TV COMMEDIA-MUSICALE
Don Cheadle – Black Monday
Nicholas Hoult – The Great
Eugene Levy – Schitt’s Creek
Jason Sudeikis – Ted Lasso
Ramy Youssef – Ramy

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA SERIE TV DRAMMATICA
Olivia Colman – The Crown
Jodie Colmer – Killing Eve
Emma Corrin – The Crown
Laura Linney – Ozark
Sarah Paulson – Ratched

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA SERIE TV COMMEDIA-MUSICALE
Lily Collins – Emily in Paris
Kaley Cuoco – The Flight Attendant
Elle Fanning – The Great
Jane Levy – Zoey’s Extraordinary Playlist
Catherine O’Hara – Schitt’s Creek

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE O FILM TV
Bryan Cranston – Your Honor
Ethan Hawke – The Good Lord Bird
Jeff Daniels – The Comey Rule
Hugh Grant – The Undoing
Mark Ruffalo – I Know This Much Is True

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA MINISERIE O FILM TV
Nicole Kidman – The Undoing
Cate Blanchett – Mrs. America
Daisy Edgar-Jones – Normal People
Shira Haas – Unorthodox
Anya Taylor-Joy – La regina degli scacchi

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
John Boyega – Small Axe
Brendan Gleeson – The Comey Rule
Dan Levy – Schitt’s Creek
Jim Parsons – Hollywood
Donald Sutherland – The Undoing

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Gillian Anderson – The Crown
Helena Bonham Carter – The Crown
Julia Garner – Ozark
Annie Murphy – Schitt’s Creek
Cynthia Nixon – Ratched

 

Per sapere chi vincerà dobbiamo attendere il 28 febbraio, con la cerimonia “a distanza” che segnerà un netto cambiamento rispetto a ciò a cui siamo abituati. Ma il mondo del cinema ha dimostrato in questi mesi di sapersi adattare alle sfide imposte dalla pandemia.

Chi sono i vostri favoriti? Per chi fate il tifo? Non dimenticate di farcelo sapere nei commenti oppure online. Su Parole a Colori trovate anche le recensioni di parecchie pellicole in lizza – in caso voleste rinfrescarvi le idee. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here