Grey: 8 rivelazioni dal nuovo libro di E.L.James

Grey, EL JamesIl 18 giugno, udite udite giorno del compleanno del tenebroso e un tantino perverso Christian Grey, è uscito in libreria negli Stati Uniti il nuovo romanzo di EL James. Dopo la trilogia delle 50 sfumature, l’autrice ha deciso di raccontare la storia dal punto di vista del protagonista maschile, il multimilionario dai glaciali occhi chiari.

Ma probabilmente queste cose già le sapete, perché il romanzo è arrivato anche in Italia, edito da Mondadori, il 3 luglio.

Se però proprio non ve la sentite, dopo tre libri incentrati su Anastasia e sulle sue farneticazioni, di buttarvi in questa impresa e prendere Grey tra le mani, non vi preoccupate. Ecco pronte per voi le otto cose più divertenti, sorprendenti e affascinanti che il quarto capitolo della saga best-seller ci rivela.

 

1) Le scene di sesso sono più esplicite che mai
Christian non si contiene, ve lo diciamo subito. I resoconti di Anastasia Steele sui rapporti intimi della coppia sono spesso impacciati e infarciti di esclamazioni, mentre quelli di lui sono quanto meno espliciti. Niente eccessi di romanticismo, qui, e nessun riferimento a “divinità interiori” (per fortuna). Grey somiglia più a un viaggio per iscritto attraverso PornHub.

2) Christian ha i peggiori pensieri spinti, la prima volta che incontra Anastasia
Lei arriva alla Grey Enterprises intimidita all’idea di intervistare un pezzo grosso del settore. Ma quando entra nell’ufficio di Christian, con il suo pc e l’aria innocente, quello che sogna lui è di “prenderla sulle ginocchia, sculacciarla e dopo possederla sulla scrivania, con le mani legate dietro la schiena”. Quando si dice un approccio diverso…

3) Christian cita mentalmente il poeta Keats
Passaggio divertente. Avete presente il bacio traboccante tensione sessuale in ascensore? Ecco cosa succede, nel frattempo, nella mente di Christian. “Finalmente posso assaggiarla, e lei sa di mente, tè e di una fragranza dolce alla frutta. Ogni morso è più dolce. Dio, sono pazzo di desiderio”. Cara EL James, qui ti sei superata.

4) Christian non è così sicuro di sé tra le lenzuola come potremmo immaginare
“Cavolo, sono responsabile del suo primo rapporto sessuale e del suo primo orgasmo. Farò meglio a renderlo memorabile” è quello che dice Christian dopo aver scoperto che Ana è vergine e quindi, presumibilmente, del tutto inesperta. Nessuna pressione, vero?!

5) Le scene di sottomissione rendono anche lui emotivo ed emozionato
Qui Christian non è freddo e insensibile, ragazze – sembra lui il sottomesso, tra i due. Ana interpreta l’atteggiamento dell’uomo come una chiusura nei suoi confronto, ma ecco cosa sta pensando davvero lui in quel momento: “Mi sento sopraffatto da un’emozione sconosciuta che mi fa tremare, che mi percuote le ossa, lasciandomi del tutto inerme”. Semplicemente lui non sa come gestire questa emozione… ma avrebbe anche potuto cercare di essere un pochino meno rigido, no?

6) L’infanzia di Christian è stata tremenda
Quest’uomo brama profondamente l’amore di una donna. In Grey veniamo a sapere che Christian quando era solo un bambino di 4 anni ha dovuto coprire il corpo senza vita della madre (una puttana strafatta) mentre cercava di non essere a sua volta ucciso dal compagno violento di lei. Se tutto questo non contribuisce a farti crescere un po’ scombinato non sappiamo cos’altro possa farlo.

7) Probabilmente ci saranno più libri raccontati dal punto di vista di Grey
La James conclude il romanzo con Christian che decide di vedere un terapista nel tentativo di avere indietro Ana e si domanda se riuscirà mai ad avere un rapporto normale con lei. Come potete vedere, le premesse per un seguito ci sono tutte – volete che la scrittrice non ci abbia pensato?

8) Alla Penguin Random House sono veramente infatuati
Queste persone tengono così tanto a Christian Grey, che in Nuova Zelanda gli hanno persino fatto una torta di compleanno. Ma i libri delle 50 sfumature hanno venduto oltre 125 milioni di copie quindi… le ragioni per festeggiare certo non mancano.

 


A voi la parola, amici lettori e lettrici. Avete finito per cedere alla tentazione delle 50 sfumature, fosse solo per parlare con cognizione di causa dell’argomento più dibattuto dell’estate scorsa? Oppure avete continuato a opporre un risoluto muro di diniego? E cosa ci dite del nuovo romanzo, uscito in Italia il 3 luglio? Lo avete già divorato? Oppure il punto di vista di Ana vi ha già raccontato della vicenda tutto quello che avevate bisogno di sapere? Siamo davvero curiosi di sapere le vostre opinioni.

 

Fonte

Previous articleVoglia d’estate e di sole? Sì, ma senza dimenticare la salute
Next articleRoma Fringe Festival: vincitori e vinti della quarta edizione
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here