Harry Potter: in arrivo una nuova edizione illustrata

Dodici mesi di celebrazioni negli Stati Uniti per il 20ennale dell’uscita di “HP e la Pietra filosofale”

di Fabiana Grieco

 

Tenetevi stretti i cappelli, maghi e streghe, perché questa notizia potrebbe farvi cadere dai manici di scopa… La casa editrice statunitense Scholastic sta per pubblicare una nuova edizione della saga di Harry Potter e a illustrare le copertine sarà Brian Selznick, vincitore della medaglia Caldecott nel 2008 (premio statunitense che va all’artista che maggiormente si è distinto nel campo dei libri illustrati per bambini) e grande appassionato dell’universo magico.

La nuova edizione tascabile dei bestseller di J. K. Rowling sarà pubblicata a luglio, e se questa buona notizia non fosse abbastanza, la Scholastic rilascerà anche un set da collezione disegnato da Selznick, a settembre.

In onore del 20° anniversario della pubblicazione americana di “Harry Potter e la pietra filosofale”, avvenuta nel 1998, la casa editrice ha in programma una celebrazione lunga dodici mesi per ricordare l’incredibile impatto che la serie ha avuto sui lettori. Per tutto il Paese si terranno eventi nelle librerie e nelle scuole, festival e altro ancora.

Dopo il successo riscosso a Londra (qui trovate il nostro reportage), la mostra “Harry Potter: A History of Magic” arriverà a New York in ottobre, mentre lo spettacolo “Harry Potter e la maledizione dell’erede” sarà presentato a Broadway in aprile. E non ci dimentichiamo il secondo capitolo della serie “Animali fantastici”, “I crimini di Grindelwald”, nei cinema a partire da novembre.

Eventi, film e opere teatrali a parte, la parte migliore delle celebrazioni organizzate dalla Scholastic restano fedeli alla forma originaria della saga, i libri. Ed è in questa direzione che si inserisce la nuova edizione con le copertine disegnate da Brian Selznick, noto anche come autore – “La straordinaria invenzione di Hugo Cabret” (2007), “La stanza delle meraviglie” (2012), “Il tesoro dei Marvel” (2016) -, il cofanetto, i titoli in uscita collegati alla mostra newyorkese e al film “Animali fantastici”.

Insomma, se il 2017 è stato l’anno di Harry Potter in Gran Bretagna, il 2018 promette di esserlo negli Stati Uniti. Perché l’universo magico non è mai abbastanza!

 

Previous article“Downsizing”: un Matt Damon piccolo piccolo contro i disastri ambientali
Next article5 domande all’autore di “Castigo di Dio” Marcello Introna
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here