Hello Everybody! : la rubrica dove imparare l’inglese è un divertimento

di Teacher Cate

 

Imparare le lingue è un’esperienza fantastica che fa bene a tutte le età. Si tratta di un vero e proprio atto d’amore, verso se stessi e verso gli altri, che aiuta a scoprire la straordinaria diversità della natura umana e le molteplici sfaccettature della nostra personalità.

La vecchia credenza secondo cui bisogna trasferirsi in un paese, per impararne davvero la lingua, è superata: quello che occorre per apprendere è la motivazione. Molte persone capitolano perché perdono interesse; occorre quindi qualcosa che possa ravvivare il desiderio di imparare.

È qui che entra in gioco teacher Cate (Caterina Romano su Facebook), che ha inventato un metodo di insegnamento tutto suo, una tecnica speciale che consente di assorbire le strutture di base di una lingua in un modo leggero, naturale e divertente.

Su Parole a Colori terrà una rubrica a cadenza quindicinale (aggiornamenti ogni due giovedì) dedicata all’insegnamento della lingua inglese. 

Hello Everybody! è pensata per essere interattiva: i lettori potranno infatti parlare con la redazione e con l’insegnante, via mail o social network (su Facebook è nata la pagina dedicata alla rubrica), raccontando le difficoltà incontrate nell’apprendimento della lingua, i progressi, le gaffe, oppure chiedendo aiuto per gli esercizi. Una rubrica che vuole essere prima di tutto una guida che aiuti le persone a scoprire l’inglese in maniera divertente, senza bisogno di fare le valigie, mollare tutto e partire per oltre Manica.

 

ETÀ: da 0 a 100. La rubrica è adatta a tutti, bambini, adolescenti, mamme, nonni, professionisti, segretarie, studenti universitari. L’unico requisito per entrare nella nostra classe di inglese è la voglia di divertirsi, e mettersi anche un po’ in gioco.

TEMI: I temi che verranno trattati, sempre in modo leggero e divertente, saranno diversi da quelli classici dei corsi di lingua. Inglese canoro, con esercizi interattivi e soluzioni; Giochi; One word a day: una parola al giorno per arricchire il vocabolario; Civiltà, curiosità, cultura inglese: storia, tradizioni, barzellette, riferimenti culturali e il rispetto per l’orgoglio britannico; Cucina; False friends; Proverbi ed espressioni idiomatiche; quiz e molto altro.

POSOLOGIA: pochi minuti al giorno.

LUOGO DI ASSUNZIONE: Ovunque. Al pc di casa, in treno andando e tornando da scuola o da lavoro, mentre si fa la fila alla posta per pagare le bollette. Il tono leggero e gli argomenti affrontati rendono le lezioni perfette da seguire dove e quando si vuole.

CONTROINDICAZIONI: Nessuna, tranne il potenziamento della lingua e tantissimo divertimento.

 

Se volete migliorare il vostro inglese senza spendere neppure un euro (o meglio, una sterlina) l’appuntamento è ogni due giovedì su Parole a Colori. Teacher Cate vi aspetta con le sue lezioni tra lingua, cultura e intrattenimento.

 

Previous articleSarri, Mancini e le male parole
Next articleAl cinema: Steve Jobs
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here