I FANTASTICI 4 | 1982 al cinema: i film che ancora oggi ricordiamo

Ogni settimana una selezione di pellicole a tema, tra film cult, volti noti e nomi da scoprire

Quarant’anni fa, nel 1982, la nazionale di calcio italiana vinceva il suo terzo titolo mondiale, nel torneo disputato in Spagna dal 13 giugno all’11 luglio. L’Italia di Bearzot si impose in finale per 3-1 sulla Germania Ovest.

In questi mesi cinema e televisione hanno ricordato l’impresa di Paolo Rossi e compagni con documentari e speciali. Ma noi vogliamo allargare il campo, come di consueto. Del 1982 ricordiamo la vittoria dell’Italia, Pablito nazionale… e i film?

Nel nostro appuntamento di oggi con la rubrica “I Fantastici 4”, dedicata al consiglio di pellicole a tema, abbiamo scelto quattro film usciti nel 1982 che ancora oggi ricordiamo con affetto. Film che, come la Nazionale, hanno fatto la storia. Buona visione! 

 

BLADE RUNNER

di Ridley Scott. Con Harrison Ford, Rutger Hauer, Sean Young, Edward James Olmos, M. Emmet Walsh, Daryl Hannah. Fantascienza, 117’. USA 1982

Un capolavoro assoluto del cinema, non solo di fantascienza. Nella Los Angeles del futuro, Deckard è un cacciatore di replicanti – o “lavori in pelle”, come li chiama con disprezzo il suo capo. Vorrebbe ritirarsi dal suo lavoro ma gli affidano un ultimo compito: rintracciare quattro modelli nexus-6 fuggiti dalle colonie spaziali e arrivati sulla Terra, con pochi giorni di vita rimasti prima della loro scadenza, che scatta dopo quattro anni di esistenza…

 

FANNY E ALEXANDER

di Ingmar Bergman. Con Erland Josephson, Pernilla Allwin, Gertil Guve, Harriet Andersson, Peter Stormare. Drammatico, 197′. Svezia 1982

Il giovane Alexander e sua sorella minore Fanny sono gli occhi attraverso cui raccontare la storia della famiglia Ekdhal di Uppsala, una famiglia borghese di inizio secolo. Il film-testamento di Bergman, girato in versione originale per la tv e ridotto a tre ore rispetto alle originarie sei, è autobiografico, suggestivo, profondo.

 

LA COSA

di John Carpenter. Con Kurt Russell, Wilford Brimley, T.K. Carter, David Clennon, Keith David, Richard Dysart. Fantascienza, 109′. USA 1982

Dal racconto “Who Goes There” di John Wood Campbell, un film che mescola fantascienza e horror. La vita di dodici scienziati in una base militare in Alaska è in pericolo. Le radiazioni hanno dissepolto un essere mostruoso che assume sembianze animali e umane. Ad uno ad uno muoiono tutti e anche gli ultimi due superstiti sperano, terrorizzati, che i soccorsi arrivino prima della “cosa”.

 

VICTOR VICTORIA

di Blake Edwards. Con Robert Preston, James Garner, Julie Andrews, Lesley Ann Warren, John Rhys-Davies. Commedia, 133′. USA 1982

Parigi, 1934. Victoria è una cantante e attrice squattrinata. Per risollevare la sua vita e le sue finanze si lascia convincere, dall’amico travestito Toddy, a fingersi uomo. Sotto le mentite spoglie del conte omosessuale polacco dalle ambizioni musicali Victor Grazinski raggiunge finalmente il successo, ma le cose si complicano quando il capo della malavita inizia a interessarsi a lei…

Previous articleRecensione di “Chi dà luce rischia il buio” di Giulia Ciarapica
Next article“Mona Lisa and the blood moon”: un’esplosione pop di colori
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here