I FANTASTICI 4 | Happy birthday, Sylvester Stallone!

Ogni settimana una selezione di pellicole a tema, tra film cult, volti noti e nomi da scoprire o riscoprire

di Concetta Piro

 

Compie oggi (6 luglio) gli anni una delle icone del cinema a stelle e strisce.  Sylvester Stallone spegne le candeline – ben 72! – e l’occasione è ghiotta per parlare dei film che più di tutti gli hanno regalato la notorietà.

Interprete per eccellenza di personaggi svantaggiati che riescono, nonostante tutto, a prendersi la rivincita su una società che li vorrebbe eterni sconfitti, è anche regista, sceneggiatore e produttore cinematografico.

Nel nostro appuntamento con “I Fantastici 4, la rubrica settimanale dedicata al consiglio di pellicole a tema, abbiamo scelto le 4 pellicole di maggior successo interpretate da Stallone. Happy birthday, Sly!

 

ROCKY

di John G. Avildsen. Con Sylvester Stallone, Talia Shire, Burt Young, Carl Weathers, Burgess Meredith, Thayer David. Drammatico, 119′. USA 1976

La storia di Rocky Balboa, pugile e bullo di periferia, quasi trentenne, con sangue italiano nelle vene, che trova il proprio riscatto affrontando il campione dei pesi massimi Apollo Creed. Realizzato con un budget di appena 1 milione di dollari, girato in soli 28 giorni, è diventato un successo planetario. Incasso di 225 milioni, dodici nomination e tre Oscar (migliore regia, miglior film, miglior montaggio), la genesi di una saga che ha fatto la storia del cinema.

 

RAMBO

di Ted Kotcheff. Con Sylvester Stallone, Richard Crenna, Brian Dennehy, Bill McKinney, Jack Starrett, Michael Talbott. Drammatico, 97′. USA 1982

John Rambo è un reduce del Vietnam, malinconico e deluso, a cui la guerra ha lasciato segni profondi. Il ritorno a casa non porta con sé l’agognato riposo. Film di grande successo popolare, ha dato il là a sequel, strumentalizzazioni e ridefinizioni assortite che non hanno mai eguagliato ciò che di buono ha lasciato l’originale.

 

COBRA

di George Pan Cosmatos. Con Sylvester Stallone, Brigitte Nielsen, Reni Santoni, Andrew Robinson, Brian Thompson. Poliziesco, 87′. USA 1986

Smessi (temporaneamente) i panni di Rambo, Stallone indossa quelli molto simili di Marion Cobretti, detto Cobra, agente dell’antiterrorismo dalle maniere sbrigative che per proteggere una testimone-chiave si sbizzarrisce in svariati massacri. Film di mestiere, spettacolare e violento quanto basta. Non certo una delle migliori interpretazioni dell’attore, ma la battuta “Dove si ferma la legge comincio io” ha fatto storia.

 

I MERCENARI – THE EXPENDABLES

di Sylvester Stallone. Con  Sylvester Stallone, Jason Statham, Jet Li, Dolph Lundgren, Eric Roberts, Randy Couture. Azione, 103′. USA 2010

Barney Ross (Stallone) è un uomo che non ha più niente da perdere, non prova emozioni né sente paura, è un leader e uno stratega che vive ai margini della società. Le uniche cose a cui è legato sono un camioncino, un idrovolante e la squadra di mercenari moderni composta da Lee Christmas (Statham), Yin Yang (Jet Li), Hale Caesar (Crews), Toll Road (Couture) e Gunnar Jensen (Lundgren).

 

Previous article“L’incredibile viaggio del fachiro”: una favola sociale sull’immigrazione
Next article“Penelope Poirot e l’ora blu”: si chiude la trilogia di Becky Sharp
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here