I FANTASTICI 4 | Le “battute” di film più famose – e citate – di sempre

Ogni settimana una selezione di pellicole a tema, tra film cult, volti noti e nomi da scoprire o riscoprire

A chi non capita, di quando in quando, di citare un particolare film? Di usare parole già pronunciate da qualche iconico personaggio per esprimere il proprio punto di vista?

Ci sono pellicole che finiamo per ricordare proprio per le battute che ne compongono la sceneggiatura, e battute che associamo in modo quasi automatico a una pellicola – “Dopo tutto, domani è un altro giorno” vi dice qualcosa?!

Nel nostro appuntamento con “I Fantastici 4, la rubrica settimanale dedicata al consiglio di pellicole a tema, abbiamo scelto per voi le quattro frasi cinematografiche più famose di sempre, quelle che avrete sentito – e ripetuto? – almeno una volta nella vita.

 

IL PADRINO

di Francis Ford Coppola. Con Marlon Brando, James Caan, Al Pacino, Robert Duvall, Diane Keaton, Richard Castellano. Drammatico, 175′. USA 1972

Gli farò un’offerta che non potrà rifiutare.

La trilogia di Francis Ford Coppola è un tripudio di frasi divenute iconiche ma questa, pronunciata la prima volta da don Vito Corleone (Marlon Brando) nello studio semi-buio, la seconda dal figlio Michael (Robert De Niro), possiamo dire che è senza dubbio la più citata di sempre.

 

BLADE RUNNER

di Ridley Scott. Con Harrison Ford, Rutger Hauer, Sean Young, Edward James Olmos, M. Emmet Walsh, Daryl Hannah. Fantascienza, 117′. USA 1982

Io ne ho viste cose, che voi umani non potreste immaginarvi. navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione.

L’androide Roy Batty (interpretato dal compianto Rutger Hauer) sta morendo, e mentre ciò accade pronuncia un monologo diventato iconico, capace di attraversare il tempo e lo spazio. La frase di attacco suona in lingua inglese come “I’ve seen things you people wouldn’t believe” e una curiosità è che non si trova nel romanzo da cui è tratto il film, “Ma gli androidi sognano pecore elettriche?” di Philip K. Dick, ma è tutta farina del sacco degli sceneggiatori.

 

FORREST GUMP

Regia di Robert Zemeckis. Con Tom Hanks, Robin Wright, Gary Sinise, Mykelti Williamson, Sally Field, Rebecca Williams. Commedia, 140′. USA 1994

Mamma diceva sempre: la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita.

Forrest è seduto su una panchina. Accanto a lui si accomoda una donna, lui la saluta, apre la scatola di cioccolatini che ha sulle gambe, gliene offre uno. E poi attacca a ricordare la sua vita e raccontare, partendo dalla celebre frase “Mamma diceva sempre…”.

 

INCEPTION

di Christopher Nolan. Con Leonardo DiCaprio, Ken Watanabe, Joseph Gordon-Levitt, Marion Cotillard, Ellen Page. Azione, 142′. USA, Gran Bretagna 2010

I sogni sembrano reali finché ci siamo dentro, non ti pare? Solo quando ci svegliamo ci rendiamo conto che c’era qualcosa di strano.

Cobb sta istruendo Arianna. I due sono seduti in un caffè di Parigi e lui le sta trasmettendo le nozioni necessarie per creare un sogno dentro un sogno. La citazione è parte della spiegazione e, con il tempo, è diventata una di quelle frasi associate immediatamente alla celebre pellicola di Nolan.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here