I FANTASTICI 4 | Omaggio all’attrice Anne Heche, scomparsa a 53 anni

Ogni settimana una selezione di pellicole a tema, tra film cult, volti noti e nomi da scoprire

È venuta a mancare l’11 agosto a Los Angeles Anne Heche. L’attrice, regista e sceneggiatrice statunitense era rimasta coinvolta in un gravissimo incidente stradale una settimana prima. Aveva 53 anni. 

Dopo un’infanzia difficile e tormentata, inizia a studiare recitazione alle superiori. Dopo il diploma accetta di entrare nel cast della soap opera “Destini”, e si trasferisce a New York. Il debutto sul grande schermo arriva tra il 1992 e il 1993, con “O Pioneers!” e il film “Le avventure di Huck Finn”. E da lì in avanti la sua carriera l’ha portata a recitare in film e serie di successo, e anche a sedere dietro la macchina da presa. 

Nel nostro appuntamento di oggi con la rubrica “I Fantastici 4”, dedicata al consiglio di pellicole a tema, vogliamo ricordare Anne Heche attraverso quattro film che l’hanno fatta apprezzare dal pubblico di tutto il mondo. 

 

DONNIE BRASCO

di Mike Newell. Con Al Pacino, Johnny Depp, Michael Madsen, Bruno Kirby, James Russo, Anne Heche. Drammatico, 126′. USA 1997

Joe Pistone, sotto la falsa identità del gioielliere Donnie Brasco, si infiltra in un’organizzazione mafiosa. Il suo obiettivo è Lefty Ruggiero. Dietro all’aspetto da uomo anziano qualunque, un accenno di pancetta, il cappellino con la tesa rivoltata, un cappotto scozzese con il collo di pelliccia e gli occhiali a goccia, si nasconde il mafioso più potente di tutta Manhattan. Tra i due nasce un’amicizia impossibile, destinata a una tragica fine. Il film è basato sul libro di “My Undercover Life in the Mafia” di Joseph D. Pistone.

 

PSYCHO

di Gus Van Sant. Con Julianne Moore, Vince Vaughn, Anne Heche, Viggo Mortensen, William H. Macy. Thriller, 102′. USA 1998

Marion, impiegata come segretaria in una società immobiliare, sottrae a un cliente una grossa somma di denaro e fugge dalla città per raggiungere il fidanzato. Durante il tragitto, decide di fermarsi per la notte nel motel gestito da Norman, un tipo strano tipo oppresso dal carattere autoritario della madre… Rivisitazione in chiave pop del classico di Hitchcock.

 

MY FRIEND DAHMER

di Marc Meyers. Con Vincent Kartheiser, Anne Heche, Alex Wolff, Dallas Roberts, Ross Lynch, Cameron McKendry. Biografico, Drammatico, 110′. USA 2017

Jeffrey Dahmer, uno dei più tristemente noti serial killer, prima di dare sfogo alla sua follia è stato un adolescente solitario come tanti altri. Passa il suo tempo libero isolato, conducendo orribili esperimenti in un improvvisato laboratorio, finché un giorno i suoi bizzarri comportamenti attirano l’attenzione di amici inaspettati.

 

MIGLIORI NEMICI

di Robin Bissell. Con Taraji P. Henson, Sam Rockwell, Rae Olivier, Wilbur Fitzgerald, Kendall Ryan Sanders. Biografico, Drammatico. USA 2019

Ann Atwater è una schietta attivista per i diritti civili. C.P. Ellis un leader del Ku Klux Klan locale. Durante l’estate del 1971 danno vita a una coalizione a dir poco improbabile per combattere contro la segregazione razziale nelle scuole di Durham, nella Carolina del Nord. Gli eventi che seguiranno cambieranno le loro esistenze per sempre.

Previous article“Don’t worry darling”: un thriller psicologico satirico ma prevedibile
Next article“Athena”: una tragedia greca ed esplosiva nel contesto delle periferie
Nata a Napoli, a otto anni si trasferisce in provincia di Gorizia dove si diletta di teatro. Torna nella sua amata città agli inizi del nuovo millennio e qui si diploma in informatica e comincia a scrivere - pensieri, racconti, per poi arrivare al primo romanzo, "Anime". Nel frattempo ha cambiato di nuovo città e scenario, trasferendosi nelle Marche. Oggi conduce per RadioSelfie.it "Lo chiamavano cinema", un approfondimento settimanale sulla settima arte, e scrive articoli sullo stesso tema.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here