I FANTASTICI… 5 | Le registe donne nominate agli Oscar nella storia

Ogni settimana una selezione di pellicole a tema, tra film cult, volti noti e nomi da scoprire o riscoprire

Siamo a un passo dalla 92esima cerimonia di consegna degli Oscar, che verranno assegnati domenica 10 febbraio, nella notte italiana. Tra pronostici e preferiti ad attirare maggiormente l’attenzione dei non addetti ai lavori sono i premi per film, attori e registi.

Ma sapevate che nella storia degli Oscar sono solo cinque le donne ad essere state nominate nella categoria miglior regista? E tra loro solo una, la californiana Kathryin Ann Bigelow nel 2010, ha poi effettivamente vinto l’ambita statuetta.

A queste “fantastiche 5” è dedicato il nostro appuntamento con “I Fantastici 4, la rubrica settimanale dedicata al consiglio di pellicole a tema, che, per l’occasione, acquista un nome oltre ai canonici quattro.

 

LINA WERTMÜLLER

È stata lei la prima donna ad essere nominata nella categoria miglior regia agli Oscar. Era il 1977 e Lina Wertmüller stabilì un record. Il suo film, “Pasqualino Settebellezze”, storia di un guappo napoletano che diserta durante la Seconda Guerra Mondiale e riesce a cavarsela anche in un campo di concentramento, ha ricevuto anche le candidature per la migliore sceneggiatura originale, il miglior attore (Giancarlo Giannini) e il miglior film straniero. Senza, però, portare a casa nessuna statuetta.

 

JANE CAMPION

Quasi vent’anni dopo, nel 1994, è Jane Campion con “Lezioni di piano”, melodramma sulla storia di una pianista muta, costretta a sposare un possidente terriero, e della figlia, a venire candidata come miglior regista. La Campion non vince, ma il film si aggiudica tre premi: miglior attrice protagonista (Holly Hunter), miglior attrice non protagonista (Anna Paquin) e miglior sceneggiatura originale.

 

SOFIA COPPOLA

Nel 2004 “Lost in translation”, la commedia acclamata dalla critica con Bill Murray e Scarlett Johansson, fa guadagnare a Sofia Coppola una nomination per la miglior regia. Il racconto sulla solitudine di due americani che si incontrano in un hotel di Tokyo, è stato anche nominato come miglior film. Ma il film della Coppola si è aggiudicato soltanto i premio per la migliore sceneggiatura originale.

 

KATHRYN BIGELOW

Kathryn Bigelow, al momento, è l’unica donna ad aver vinto l’Oscar per la miglior regia. Siamo nel 2010 e “The hurt locker”, film duro e potentissimo, ambientato durante la guerra in Iraq, si aggiudica sei statuette, inclusa quella per il miglior film.

 

GRETA GERWIG

Greta Gerwig, nel 2018, è l’ultima donna in ordine di tempo ad aver ottenuto una nomination come miglior regia, con il suo film d’esordio. “Lady Bird” è un racconto di formazione semi-autobiografico, che segue le vicende di un’adolescente in una cittadina californiana. La pellicola ha ottenuto altre quattro nomination: per la miglior attrice protagonista (Saoirse Ronan) e non protagonista (Laurie Metcalf), per miglior sceneggiatura originale e il miglior film.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here