I FILM TV DELLA SETTIMANA | Il cinema visto dal divano di casa

Il 2017 è arrivato e mentre ci prepariamo a mettere via addobbi e abiti della festa per far ritorno al tran tran quotidiano, la tv ci tiene compagnia con gli ultimi film di Natale.

Il palinsesto tv regala anche questa settimana piacevoli sorprese, tra pellicole cult, commedie all’italiana, storie indimenticabili. Nel nostro appuntamento con “I film tv della settimana” abbiamo scelto per voi le migliori.

Ancora buone feste, e buona visione!

 

Lunedì 2 gennaio | La 7 | 21.10 |

GANGS OF NEW YORK

di Martin Scorsese. Con Leonardo DiCaprio, Cameron Diaz, Daniel Day-Lewis – Drammatico,166’, 2002

New York 1863. Prima di diventare la città che conosciamo oggi, la metropoli del benessere, del potere e dei sogni sconfinati, New York era molo diversa, una città nascente dove il desiderio di una vita migliore aleggiava sulle strade piagate dal crimine. Proprio in queste strade, mentre la sopravvivenza della nazione era in gioco sui campi di battaglia della Guerra Civile, stava nascendo un vasto e pericoloso sottobosco criminale. Erano le gang di New York, tanto specializzate nel contrabbando, nel racket, nella prostituzione, nel gioco d’azzardo e negli omicidi al punto da diventare leggendarie.

 

Lunedì 2 gennaio | Canale 5 | 21.10 |

LO STAGISTA INASPETTATO

di Nancy Meyers. Con Robert De Niro, Anne Hathaway – Commedia, 121’, 2015

Una società di moda assume uno stagista decisamente fuori dagli schemi: Ben Whittaker (De Niro), un settantenne pensionato che ha scoperto che in fondo la pensione non è come immaginava e decide di sfruttare la prima occasione utile per rimettersi in pista. Nonostante le diffidenze iniziali, Ben dimostrerà alla fondatrice della compagnia (Hathaway) di essere una valida risorsa per l’azienda e tra i due nascerà un’inaspettata sintonia.

 

Mercoledì 4 gennaio | Rete 4 | 21.15 |

ARGO

di Ben Affleck. Con Ben Affleck, John Goodman, Alan Arkin – Drammatico, 120’, 2012

Il 4 novembre 1979, mentre la rivoluzione iraniana raggiungeva l’apice, un gruppo di militanti entra nell’Ambasciata USA di Tehran e porta via 52 ostaggi. In mezzo al caos, sei americani riescono a fuggire e si rifugiano a casa dell’Ambasciatore del Canada. Ben sapendo che si tratta solo di questione di tempo prima che i sei vangano rintracciati e molto probabilmente uccisi, Tony Mendez (Affleck), un agente della CIA specialista in azioni d’infiltrazione, mette in piedi un piano rischioso per farli scappare dal paese. Un piano così inverosimile che potrebbe accadere solo nei film.

 

Mercoledì 4 gennaio | Rai 3 | 21.15 |

OGNI MALEDETTO NATALE

di Ciarrapico, Torre, Vendruscolo. Con Alessandro Cattelan, Corrado Guzzanti, Valerio Mastrandrea – Commedia, 96’, 2014

Dopo il successo di “Boris”, il trio Ciarrapico, Torre, Vendruscolo firma una nuova commedia esilarante e sarcastica sulla forza dell’amore e la potenza distruttiva del Natale, raccontato come il più grande incubo sociale e antropologico. Un cast d’eccezione per un ritratto “di famiglie” satirico e sentimentale. Massimo (Cattelan) e Giulia (Mastronardi) hanno storie e vite molte diverse. Quando si incontrano però scatta il colpo di fulmine. C’è solo un problema: il Natale si avvicina minaccioso. La decisione di trascorrere le Feste con le rispettive famiglie si rivelerà un’insospettabile catastrofe dai risvolti tragicomici. Potrà il loro amore sopravvivere?

 

Mercoledì 4 gennaio | Rai 3 | 23.45 |

IL QUINTO POTERE

di Bill Condon. Con Benedict Cumberbatch, Carice van Houten – Thriller, 129’, 2013

La storia ha inizio quando il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange (Cumberbatch), e il suo collega Daniel Domscheit-Berg (Brühl) uniscono le forze per diventare dei cani da guardia dell’opinione pubblica e controllare i potenti. I due creano una piattaforma online che consente ai loro informatori di trasmettere in forma anonima notizie riservate, puntando così i riflettori sui luoghi oscuri dove si nascondono i segreti governativi e i crimini aziendali. In breve tempo, riescono a svelare più notizie importanti di tutti i mass media tradizionali messi insieme. Ma quando Assange e Berg mettono le mani sulla maggiore raccolta di informazioni riservate nella storia degli Stati Uniti, si scontrano tra di loro e devono rispondere a una questione fondamentale nella nostra epoca: qual è il costo per mantenere riservati i segreti in una società democratica e quale il prezzo da pagare quando si decide di rivelarli?

 

Giovedì 5 gennaio | Rai 2 | 21.20 |

BIG HERO 6

di Don Hall, Chris Williams. Con Flavio Insinna, Virginia Raffaele – Animazione, 102’, 2014

Hiro Hamada, un ragazzino esperto di robotica, impara a gestire le sue capacità grazie al fratello, il brillante Tadashi, e agli amici, l’adrenalica Go Go Tamago, il maniaco dell’ordine Wasabi No-Ginger, la maga della chimica Honey Lemon, l’entusiasta Fred. Quando una serie di circostanze disastrose catapultano i protagonisti al centro di un pericoloso complotto che si consuma sulle strade di San Fransokyo, Hiro si rivolge al suo amico più caro, un robot di nome Baymax, e trasforma il suo gruppo in una squadra altamente tecnologica che combatte i cattivi.

 

Giovedì 5 gennaio | Rai 1 | 21.25 |

BIANCANEVE

di Tarsem Singh. Con Julia Roberts, Lily Collins – Commedia, 106’, 2012

Dopo la scomparsa dell’amatissimo Re, la perfida moglie (Roberts) assume il controllo del regno e tiene la figliastra diciottenne, Biancaneve (Collins), rinchiusa nel palazzo. Ma quando la principessa conquista il cuore di un affascinante e ricco principe di passaggio, la Regina, in preda alla gelosia, pensa di far uccidere la fanciulla. Biancaneve trova ospitalità nella foresta presso una simpatica gang di nani ribelli e generosi, che la aiutano a trovare il coraggio di lottare per salvare il suo paese dalla Regina Cattiva.

 

Venerdì 6 gennaio | Rai 3 | 21.15 |

C’ERA UNA VOLTA IN AMERICA

di Sergio Leone. Con Robert De Niro, James Woods, Elizabeth McGovern – Drammatico, 227’, 1984

Il quartiere ebraico della New York degli anni ’20 è il regno di una banda di ragazzini, capeggiati da Max (Woods) e Noodles (De Niro). I ragazzi crescono e, nonostante sia l’epoca buia del proibizionismo, alla cassa comune affluiscono ricchi proventi che vengono delle loro astute esercitazioni. Noodles è da sempre innamorato di Deborah, una ragazza ebrea figlia del proprietario di uno dei bar del quartiere, seria e tenace nel suo intento di studiare e imparare a ballare per diventare una star. La banda fa un salto di qualità quando un tizio la incarica, su commissione di un boss, di assaltare e rapinare un laboratorio di diamanti.

 

Domenica 8 gennaio | Iris | 21.00 |

TUTTA COLPA DI FREUD

di Paolo Genovese. Con Marco Giallini, Anna Foglietta, Vittoria Puccini – Commedia, 120’, 2014

Dopo aver mescolato realtà e finzione in “Una famiglia perfetta”, Paolo Genovese va a scomodare il padre della psicanalisi in “Tutta colpa di Freud”. Un analista è alle prese con tre casi disperati: una libraia che si innamora di un ladro di libri, una gay che decide di diventare etero, e una diciottenne che perde la testa per un cinquantenne. Ma il vero caso disperato sarà quello del povero analista, se calcolate che le tre pazienti sono le sue adorate figlie.





Previous article“Il GGG – Il Grande Gigante Gentile”: dal romanzo di Roald Dahl una storia magica
Next articleGli scrittori più pagati del 2016: James Patterson sbaraglia la concorrenza
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here