Il futuro della cucina: cuochi olografici e ghiaccioli al gusto di verdura

Lo sviluppo tecnologico incide sempre più sulla vita di tutti i giorni – tra elettrodomestici intelligenti, comandi vocali e chi più ne ha più ne metta.

Ma quando si parla di cibo e cucina, sarà un bene questa apertura al nuovo e, ci verrebbe da dire, al fantascientifico? Slow Food passa in rassegna i trend emergenti del settore culinario (appoggiandosi a una ricerca dell’azienda di consulenza, innovazione e ricerca Stylus).

Ecco una selezione di quelli più interessanti – o sconvolgenti, a seconda dei punti di vista.

QR CODE COMMESTIBILI

La provenienza del cibo, oggi, è importantissima. Per chi vuole sapere, anche quando mangia fuori, de dove arrivano i prodotti che si mette nel piatto, l’Harney Sushi, ristorante di San Diego, ha inventato i QR code edibili. Fatti di pasta di riso, vengono applicati direttamente sul cibo. Armati di smart phone, i commensali dell’Harney potranno avere tutte le informazioni che vogliono sulla provenienza del pesce ordinato. Un’invenzione con il suo perché – soprattutto quando si parla di cibi serviti crudi.

CHE BUONO IL… TERRENO

Nel menù del Ne quittez pas di Tokyo spuntano alcune interessanti (e incredibili) novità. I clienti potranno da oggi gustare la zuppa al suolo e patate, il risotto alla spigola e terra e, per chiudere il pasto in bellezza, il gelato al terriccio. Sulla terra non si cammina più soltanto, oggi la si può trovare anche nel piatto.

GHIACCIOLI AL CAVOLO

Non sapete proprio come fare per convincere i vostri figli a mangiare le verdure, e nello specifico il cavolo? La Green Wave Smoothies ha pensato alla soluzione adatta per voi. Dimenticatevi i gelati cremosi o i ghiaccioli alla frutta, la prossima estate saranno quelli al cavolo a invadere le spiagge. Della serie, addio alla distinzione tra frutta e verdura. Se si può gustare il cavolo sullo stecco, perché non il pomodoro o la carota?

PATATINE SALUTARI

Dite addio alle patatine fritte e grasse, che vi fanno sentire in colpa (o anche no) a ogni morso. Le Ips (Intelligent Protein Snacks) contengono solo elementi naturali, la metà dei grassi delle classiche patatine e anche meno carboidrati. Nessun accenno al contenuto di sale, ma non si può avere tutto. O sì?

YOGURT SAPORITO

Come dicevamo sopra, perché con la frutta si dovrebbero confezionare molti più alimenti (gelati, marmellate, yogurt) che con la verdura? Nel prossimo futuro questa distinzione andrà a scomparire, o almeno è quello che sperano di fare i produttori. La Blue Hill cambia il volto dello yogurt. Dimenticatevi i gusti classici oppure il sapore di quello naturale: carota, pomodoro, pastinaca e barbabietola sono gli ingredienti del futuro.

CUOCHI OLOGRAFICI

Tra tutte queste novità alimentari, non poteva mancare anche qualcosa che coinvolgesse chi, il cibo, lo prepara. Dite addio ai video tutorial o alle ricette scritte, difficili da seguire. Arrivano i cuochi 2.0, olografici: a disposizione direttamente nella vostra cucina per preparare i manicaretti e stupire gli amici. Questa invenzione fantascientifica è tra le finaliste dell’Electrolux Design Lab.




Previous articleAl cinema: Steve Jobs
Next articleNati per amare i libri? Identikit del lettore potenziale in 14 punti
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here