L’Isola del Cinema | Appuntamenti a Roma dal 13 al 16 giugno

IN PROGRAMMA:

13 giugno – “Inside out” e “Youth – La giovinezza”

14 giugno – “La felicità è un sistema complesso” e “Mirafiori Luna Park”

15 giugno – Ospiti i registi Francesco Miccichè (Loro chi?) ed Ernesto Pagano (Napolislam)

16 giugno – Ospite Massimiliano Bruno. Stefania Rocca, Luca Lionello ed Enzo Papetti presentano “Il calcolo infinitesimale”

l'Isola del Cinema, programmi

LUNEDÌ 13 GIUGNO – La ventiduesima edizione dell’Isola del Cinema – Hollywood sul Tevere propone questa sera, alle 21.30 presso l’Arena Groupama, la proiezione del lungometraggio Disney Pixar più visto in Italia negli ultimi dieci anni, Inside Out, capolavoro d’animazione diretto dal regista Premio Oscar Pete Docter che condurrà gli spettatori in uno straordinario e inaspettato viaggio nel luogo più sorprendente di tutti: la mente umana (qui la recensione).

Il CineLab ospiterà, alle 22, Youth – La giovinezza, ultima opera del regista italiano Paolo Sorrentino, con Michael Caine e Harvey Keitel (qui la recensione). Nell’ambito di Cinema&Libri, alle 19 presso lo Schermo Tevere si terrà la presentazione di “Tragicamente rosso” di Michela Zanarella (ArteMuse, 2015), progetto editoriale che raccoglie quarantadue poesie e il testo integrale di un intenso monologo che sarà interpretato dall’attrice Chiara Pavoni. Lo Schermo Tevere si tingerà di azzurro in occasione degli Europei di calcio: sarà infatti possibile assistere all’esordio della Nazionale contro il Belgio, a partire dalle 21.

 

MARTEDÌ 14 GIUGNO – Appuntamento alle 21.30, in Arena Groupama, con La felicità è un sistema complesso, commedia a tratti speranzosa verso le nuove generazioni di Gianni Zanasi con Valerio Mastandrea e Giuseppe Battiston, presentata nel corso della 33° edizione del Torino Film Festival (qui la recensione). Il CineLab, alle 22, ospiterà invece Mirafiori Luna Park, storia diretta da Stefano Di Polito in cui tre operai in pensione – interpretati da Antonio Catania, Alessandro Haber e Giorgio Colangeli – progettano di costruire un luna park in una fabbrica abbandonata.

l'Isola del Cinema, Isola Tiberina

MERCOLEDÌ 15 GIUGNO – Alle 21.30 Francesco Micciché presenterà al pubblico dell’Arena la sua opera prima Loro chi?, divertente commedia sugli equivoci diretta con Fabio Bonifacci e interpretata da Marco Giallini ed Edoardo Leo. Inaugura la sezione “Fuoco sul Reale”, dedicata al genere documentaristico, la proiezione di Napolislam (alle 22 in CineLab), pellicola girata dopo gli attentati di Parigi del gennaio 2015 che racconta le vite di dieci napoletani convertiti all’Islam. La visione sarà preceduta dall’incontro con il regista Ernesto Pagano che con questo documentario si è aggiudicato nel 2015 il Biografilm Italia Award. Allo Schermo Tevere alle 19, sarà inoltre possibile prendere parte alla presentazione de “La pianista di Van Gogh” di Carlo Ferrucci (Rogas, 2015), diario immaginario tenuto dalla giovane pittrice Margherita nei tragici e conclusi giorni della vita del grande pittore olandese.

 

GIOVEDÌ 16 GIUGNO – Il regista Massimiliano Bruno introdurrà al pubblico il commovente Gli ultimi saranno ultimi, storia drammatica sulle difficoltà di una coppia nel tempo della disoccupazione (qui la recensione). Inoltre, un’anteprima italiana sarà ospitata al CineLab: il regista Enzo Papetti e i protagonisti di Calcolo infinitesimale, Stefania Rocca e Luca Lionello, accompagneranno la proiezione del film, in occasione dell’uscita nelle sale prevista proprio per il 16 giugno.

Alle 19, è prevista la presentazione del libro “Vite sotto assedio” di Nazzareno Pietroni (David and Matthaus, 2016), ambientato nella Roma criminale svelata dopo i fatti di Mafia Capitale; a seguire lo spazio de L’Isola ospiterà “Una finestra sui talenti del cinema mediterraneo. À première vue”, organizzato dall’Università Telematica Internazionale Uninettuno di Roma e dalla Copeam. In quest’occasione saranno proiettati in anteprima i migliori cortometraggi realizzati dai giovani registi delle scuole di cinema del Libano (ALBA), del Marocco (ESAV) e della Tunisia (ESAC) – Il lamento del pesce rosso (di Oubayd Allah Ayari , Tunisia), Sagar (di Pape Abdoulaye Seck, Marocco), Un grande film (di Mir-Jean Bou Chaaya , Libano). Prenderanno parte alla serata i registi dei film presentati e i direttori delle tre scuole.





Previous articleAl cinema: L’uomo che vide l’infinito
Next articleIn libreria i racconti vincitori del concorso indetto dall’Iguana Editrice
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here