“Jumanji – The next level”: azione, risate e divertimento per tutti

Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart e Karen Gillan tornano nel secondo film della serie

Un film di Jake Kasdan. Con Dwayne Johnson, Jack Black, Kevin Hart, Karen Gillan, Darin Ferraro,  Sal Longobardo. Azione, 114′. USA 2019

Quando un ragazzo si è trovato nel corpo di The Rock, ha vissuto incredibili avventure ed è stato pure con una ragazza nel corpo di Karen Gillan, come può la sua vita tornare alla normalità, all’asma e a un deprimente lavoro in un drugstore? Infatti Spencer è depresso, anche se per Natale è ritornato a casa e sta per rivedere i suoi amici. Suo nonno lo sprona a fare qualcosa della sua vita, dicendogli che invecchiando non farà che peggiorare, e così Spencer cerca un’iniezione di fiducia in se stesso nel gioco magico Jumanji, dove le cose però non vanno come sperava. I suoi amici, per aiutarlo, lo raggiungeranno, ma il gioco è guasto e così vi finiscono intrappolati anche il nonno di Spencer e il suo ex socio Milo.

 

Secondo remake in chiave comica del film del 1995 con Robin Williams, “Jumanji – The next level” arriva nelle sale a Natale. Confermato il cast,  Dwayne Johnson, Karen Gillian, Kevin Heart e Jack Black, di nuovo insieme per salvare il mondo magico del gioco.

Un film per tutta la famiglia, impostato come un videogioco, piuttosto realistico. Risate assicurate, come nella pellicola del 2017, e una sceneggiatura più ricca rispetto al passato. Ciò che conta è considerare questo Jumanji come una cosa a sé rispetto all’originale, evitare gli inutili paragoni.

Più ricco dal punto di vista degli effetti speciali, del cast e delle storyline, “Jumanji – The next level” intrattiene, diverte, emoziona ed entusiasma. La regia è essenziale, segue le  regole dei classici film d’avventura. Consigliato a grandi e piccini.

 

Previous articleCONSIGLI DI LETTURA DAI 3 ANNI | Tre storie illustrare su Babbo Natale
Next article“I love shopping a Natale”: recensione del romanzo di Sophie Kinsella
Classe 1996, marchigiana d’origine, studia comunicazione a Roma e ha trovato il modo di coniugare la passione per il cinema e quella per la scrittura... Come? Scrivendo sul e per il cinema dal 2015. Ha all'attivo diverse esperienze sul set, con registi del calibro di Matteo Garrone, e sogna un giorno di veder realizzato il suo film.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here