“L’allieva 2”: Alessandra Mastronardi torna a vestire i panni di Alice Allevi

Su Rai 1 dodici nuovi episodi della serie con Lino Guanciale tratta dai romanzi di Alessia Gazzola

Alice Allevi sta per tornare sui nostri teleschermi. La buffa e distratta specializzanda di medicina legale, nata dalla penna di Alessia Gazzola e protagonista di otto romanzi best-seller, sarà su Rai 1 da giovedì 25 ottobre.

La seconda stagione della serie si compone di dodici puntate, suddivise in sei prime serate. Protagonisti, ancora una volta, Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale nel ruolo del dottor Claudio Conforti, affascinante ma severissimo mentore di Alice.

Se la nostra eroina è maturata, nel nuovo anno di specializzazione la ritroviamo comunque con le caratteristiche che ce l’hanno fatta amare: testa tra le nuvole e un’indubbia abilità nel cacciarsi nei guai. La sua vita sentimentale è più complicata che mai, tra la relazione complicata con Claudio (Guanciale), il difficile ricordo di Arthur (Dario Aita) e l’attrazione verso il nuovo PM Sergio Einardi (Giorgio Marchesi).

Oltre agli uomini, tornano i compagni di Istituto di Alice – Lara (Francesca Agostini), Paolone (Emmanuele Aita), l’ape regina Ambra (Martina Stella) -, la terribile professoressa Boschi, aka la Wally (Giselda Volodi), il vice-questore Calligaris (Michele Di Mauro), l’agente Visone (Fabrizio Coniglio).

Tra i nuovi compiti lavorativi di Alice ci sarà quello di fare da tutor a una nuova specializzanda, Erika Lastella, interpretata da Claudia Gusmano. Tra i volti nuovi nel cast, un nuovo look della protagonista e un nuovo regista, Fabrizio Costa, restano le caratteristiche che hanno reso “L’allieva” un grande successo di pubblico.

Prima tra tutte quel mix ben dosato di umorismo e comedy, che alleggeriscono i casi di giornata, le morti dolorose, l’atmosfera stessa dell’Istituto di medicina legale, dove la morte e la voglia di vivere vanno di pari passo.

 

Previous articleIntervista alle attrici Valeria Golino e Alba Rohrwacher
Next articleIncontro ravvicinato con Sigourney Weaver: “Interpreto la dura ma…”
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here