“L’alligatore”: al via su RaiPlay e Rai2 la serie tratta dai romanzi di Carlotto

Otto episodi e quattro prime serate con Matteo Martari nel ruolo di un - giovane - investigatore

Una serie diretta da Daniele Vicari, Emanuele Scaringi. Con Matteo Martari, Thomas Trabacchi, Valeria Solarino, Gianluca Gobbi, Fausto Maria Sciarappa. Italia. 2020

 

È disponibile in anteprima su RaiPlay, e partirà il 25 novembre anche su Rai 2, “L’Alligatore” la serie che porta sul piccolo schermo il personaggio nato dalla penna di Massimo Carlotto.

Marco Buratti – detto l’Alligatore, appunto – è un ex cantante Blues e ormai ex galeotto, tornato in libertà dopo sette ingiusti anni in carcere. La donna che ama lo ha abbandonato, gli restano però le amicizie con gli ex compagni di cella, amicizie che userà per muoversi abilmente nel mondo della malavita. Diventerà così un investigatore sui generis alla personale ricerca della giustizia.

La serie (adattamento dei romanzi La verità dell’Alligatore, Il corriere colombiano e Il maestro di nodi) ha elementi molto interessanti, a partire dalla bellissima fotografia dai colori che ricordano il nord Europa e da quell’atmosfera nostalgica che permea ogni scena.

A prestare il volto al protagonista, in una versione più giovane rispetto ai romanzi, è Matteo Martari, che il pubblico televisivo ha imparato ad apprezzare soprattutto dopo il ruolo di Francesco de’ Pazzi nella serie “I Medici”. Insieme a lui Thomas Trabacchi, Valeria Solarino, Fausto Maria Sciarappa, Eleonora Giovanardi.

Negli otto episodi, suddivisi in quattro prime serate, si succedono delitti, indagini, personaggi discutibili, misteri che emergono dal passato. Una scommessa noir, per la seconda rete Rai, che promette di appassionare il pubblico, con la sua alternanza di indagini e drammi privati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here