Si parla un po’ italiano alla China Shanghai Children’s Book Fair

Dal 2018 BolognaFiere co-organizzerà la rassegna asiatica, che si terrà dal 9 all'11 novembre

Si apre un nuovo, importante capitolo nell’attività internazionale di BolognaFiere e della Bologna Children’s Book Fair. Dal 2018, infatti, la società organizzatrice della rassegna italiana sarà anche co-organizzatrice della China Shanghai Children’s Book Fair (CCBF), che si terrà allo Shanghai World Expo Exhibition & Convention Center.

Dopo il lancio della nuova manifestazione professionale New York Rights Fair – la cui prima edizione si svolgerà a NY dal 30 maggio al 1° giugno – BolognaFiere completa così la propria strategia di sviluppo e rafforzamento nel mercato degli eventi professionali per l’editoria, creando un calendario di appuntamenti che arriva a coprire i due maggiori mercati mondiali (Stati Uniti e Cina), passando attraverso l’esperienza e la leadership della Bologna Children’s Book Fair.

“Con questa nuova iniziativa – ha dichiarato Gianpiero Calzolari, Presidente BolognaFiere – proponiamo, anche per la Fiera del libro per ragazzi, la creazione di un network espositivo che interessa i principali mercati internazionali. L’editoria per ragazzi avrà ora, accanto al grande appuntamento annuale di Bologna, anche due nuove iniziative, una negli Usa e una in Cina, due appuntamenti che daranno nuovo impulso agli scambi editoriali con il mercato statunitense e con quello asiatico”.

La China Shanghai Children’s Book Fair, la cui sesta edizione è prevista dal 9 all’11 novembre 2018, è l’unico evento a livello mondiale con un profilo assimilabile a quello della Fiera del Libro per Ragazzi di Bologna, focalizzato esclusivamente sull’editoria per ragazzi e con un format prevalentemente professionale.

Nata nel 2013, dopo cinque edizioni di grande successo, la CCBF è oggi una manifestazione che sta affermandosi rapidamente come un appuntamento professionale globale di grande importanza per la vendita di diritti dei libri per ragazzi, aiutando a promuovere nel mondo la conoscenza della produzione letteraria cinese per ragazzi e contribuendo a far crescere il tasso di lettori tra i giovani.

Già oggi la rassegna vede la presenza di tutti i migliori editori cinesi di libri per ragazzi e di un nutrito numero di espositori internazionali, che partecipano sia singolarmente sia in collettive nazionali, come Gran Bretagna, Germania, Francia, Canada e Giappone.

L’ingresso di BolognaFiere ha l’obiettivo di far crescere ulteriormente questa partecipazione, per consolidare in pochi anni questo evento come l’appuntamento professionale di riferimento per l’editoria per ragazzi della Cina e di tutto il Far East asiatico, un‘area da sempre particolarmente ricca di realtà di qualità dal punto di vista degli editori, degli autori e degli illustratori.

BolognaFiere metterà a disposizione della CCBF competenze ed esperienze e soprattutto la propria rete di rapporti a livello internazionale con l’obiettivo di ricreare a Shanghai un evento che, esattamente come accade a Bologna, sappia coniugare ad altissimi livelli l’attività di scambio di copyright tra editori con il momento di scambio culturale e aggiornamento professionale attraverso mostre di illustrazione, premi e conferenze internazionali, e che in questo modo possa anche dare un contributo fondamentale allo sviluppo e all’affermazione a livello mondiale dell’industria dell’editoria per ragazzi cinese.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here