Leggere o non leggere? Scuse da non lettori e come superarle

Perché le persone non leggono? Mancanza di tempo, mancanza di motivazioni. Ma anche scelte di romanzi infelici, che non aiutano a rendere la lettura un’attività piacevole e divertente. I luoghi comuni sui topi da biblioteca sono difficili da superare, ma decisamente ne vale la pena.

Passiamo in rassegna le 5 ragioni principali per cui le persone affermano di non leggere. Insieme, vi proponiamo anche i mezzi per aggirare il problema. Consigli e trucchi, ripresi da un pezzo dell’Huffington Post, che aprono la mente, aiutando a mettere a fuoco i benefici della lettura, tutto quello che vi lascereste scappare, se decideste di non amare i libri.

 

1. “Non ho mai tempo”
Falso. Questa è più che altro una fissazione. Rimarrete sorpresi di scoprire quanto tempo avete a disposizione quando smetterete di controllare Facebook/Twitter/Instagram ogni 5 minuti. Prima che alziate gli occhi al cielo, prendetevi un po’ di tempo per riflettere su questa cosa. Usate davvero ogni attimo della vostra giornata per svolgere azioni imprescindibili? Non conoscete il significato dell’espressione tempi morti?

SOLUZIONE: Portate qualcosa da leggere ovunque andiate. Questo è un ottimo modo per ammazzare i tempi morti, mentre aspettate in fila o prima che una lezione inizi, e anche una cura contro la noia. Invece di controllare costantemente le novità sui social network e aggiornare ogni 3 secondo la pagina, potete leggere. Cosa dire, poi, della lettura prima di andare a dormire? Un modo per rilassarsi, ma anche per inserire in modo naturale questa attività nella vostra giornata, senza sacrificare nessun altro dei vostri impegni.

 

2. “I libri sono una perdita di denaro”
Questa risposta è una sorta di ferita per l’anima. Un libro è un investimento che dura nel tempo. Un libro può accompagnarvi per tutta la vita. E poi non si tratta mai solo di un certo romanzo, o di una certa storia. Qui in ballo c’è un’esperienza, qualcosa che è tutta vostra.

SOLUZIONE: Fiere del libro, svendite, e persino Amazon, sono alcuni posti dove è possibile trovare libri usati o a prezzi stracciati. Ma se davvero il vostro problema è spendere denaro, esistono questi luoghi magnifici dove potete leggere… gratuitamente. Di cosa parliamo? Ovviamente delle biblioteche. Sì, amici, esistono ancora, anche nella nostra società iper-tecnologica. E tutte hanno collezioni di libri tra cui scegliere, non sono solo la tana degli studenti sotto esame.

 

3. “Ci sarebbe troppo da leggere, non so da dove cominciare”
Be’, in questa risposta c’è un fondo di verità. La sensazione di essere sopraffatti, quando ci si muove tra gli scaffali di una libreria o di una biblioteca, è qualcosa di reale. Leggere i best-seller, per essere al passo coi tempi? Leggere più classici, perché certi libri devono essere letti almeno una volta nella vita? Ma ci sono anche i gialli, i romance, i fantasy…

SOLUZIONE: L’unico modo per capire che genere di lettori siete è iniziare da qualche parte e poi proseguire da lì in avanti. Lasciare a metà un libro è ok; non apprezzare un genere di storia pure. Leggete le trame contenute sui risvolti di copertina per capire di cosa tratta il romanzo che avete tra le mani. Per capire se lo stile fa per voi possono bastare anche pochi paragrafi. Non abbiate paura di sperimentare, di provare cose diverse, fino a trovare il libro giusto.

 

4. “Leggere è noioso”
Questo solo perché state leggendo i libri sbagliati!

SOLUZIONE: Fate riferimento al consiglio per la risposta 3 e mettetevi in testa che non è una gara, né una corsa. Nessuno vi giudicherà per il tempo che impiegherete a leggere un libro. Il mondo è bello perché è vario, e ogni persona ha una velocità di lettura diversa dagli altri. Leggere non deve mai diventare un obbligo. Se preferite gustarvi poche pagine alla volta invece di “bere” una storia tutta d’un fiato… è il vostro modo di procedere e va benissimo!

 

5. “Al giorno d’oggi non legge più nessuno”
Sigh. Anche se sembra che le cose vadano proprio così, ci sono tantissime persone, in giro, che amano leggere. Persone con cui parlare, con cui confrontarsi, con cui scambiare opinioni. Possibili amici, anche se virtuali. Non importa quello che vi piace, là fuori c’è sicuramente qualcuno che ha i vostri stessi gusti.

SOLUZIONE: Non lasciate che le decisioni altrui influenzino le vostre, in modo particolare in un campo personale come la lettura. Leggete per capire meglio il mondo e anche voi stessi. Quello che potreste scoprire vi sorprenderà.


 

Cosa ne pensate? Avete intorno persone che non leggono? Quali consigli vi sentireste di dare loro per invogliarli a scoprire il magico mondo della lettura? E cosa ne pensate di queste 5 scuse da non lettori e dei 5 consigli per superarle? Aspettiamo i vostri racconti.

 

Previous articleColazione istruzioni per l’uso
Next articleBlocco dello scrittore: i più comuni e come superarli
Un portale d’informazione che si occupa di cultura e spettacolo a 360°, con un occhio di riguardo per il mondo dei libri e dell’editoria, per il cinema, la televisione, l’arte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here