“Love hard”: una perfetta commedia romantica per le feste di Natale

Su Netflix, Nina Dobrev interpreta una ragazza di Los Angeles alla ricerca dell'uomo dei sogni

Un film di Hernán Jiménez. Con Nina Dobrev, Darren Barnet, Jimmy O. Yang, Heather McMahan, Lochlyn Munro, Rebecca Staab. Commedia. USA 2021

Sfortunata in amore, una ragazza di Los Angeles perde la testa per un ragazzo della East Coast su un’app di incontri e decide di fargli una sorpresa per le vacanze, ma scopre di essere stata ingannata. 

 

Netflix apre le danze dei film natalizi già a novembre con “Love Hard” di Hernán Jiménez, una commedia romantica con protagonista Nina Dobrev, la stella della serie televisiva “The vampire diaries”.

Natalie (Dobrev) è una ragazza di Los Angeles che ha fatto carriera scrivendo della sua terribile vita sentimentale per un sito web. Dopo una serie di delusioni particolarmente dure, decide di affidarsi a una app di appuntamenti per trovare l’uomo dei suoi sogni. Solo che Josh, che va a incontrare dall’altro capo del Paese, nello stato di New York, non somiglia affatto alla foto che le ha mandato…

Quanto è importante l’aspetto fisico, quando si tratta di iniziare una relazione? Ma soprattutto: un feeling mentale ed emotivo può essere più importante della mera attrazione? “Love hard” cerca di rispondere a queste domande, attraverso una sceneggiatura semplice ma intelligente, che mette insieme romanticismo, spirito festivo e un pizzico di ironia.

Nina Dobrev è naturalissima e riesce a rendere la sua Natalie non del tutto antipatica (come invece avrebbe potuto essere!), mostrandone anche i lati più umani. La sua controparte newyorkese, Jimmy O. Yang, è dolce, affascinante e molto divertente.

Insomma “Love Hard” è esattamente come dovrebbe essere una commedia romantica ambientata nel periodo natalizio. Leggera, fresca e divertente, riprende una formula di successo e la rivitalizza senza però alterarla particolarmente. Una garanzia.

Previous article“Red notice”: una action comedy esplosiva, ma prevedibile e banale
Next article“Vita da Carlo”: la serie su Prime Video è leggera, briosa, godibile
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here