“Mina Settembre”: 3 motivi per vedere la fiction con Serena Rossi su Rai1

Dramma e commedia sentimentale si mescolano in modo convincente nei 12 nuovi episodi

Dopo una prima stagione di grande successo, Serena Rossi torna a vestire i panni di Mina Settembre, l’assistente sociale del consultorio del Rione Sanità di Napoli, nella serie omonima tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni. 

I nuovi episodi, dodici, suddivisi in sei prime serate riprenderanno il racconto esattamente da dove lo avevamo lasciato. Mina ha scoperto che Irene (Christiane Filangieri), la sua migliore amica, è stata l’amante di suo padre e che Gianluca è suo fratello, frutto di quella storia clandestina.

Non solo, anche la vita sentimentale della donna è a un bivio: darà una seconda possibilità al matrimonio con Claudio (Giorgio Pasotti) oppure si lascerà travolgere dalla passione per Domenico (Giuseppe Zeno)?

In attesa della prima puntata che andrà in onda questa sera, 2 ottobre, su Rai1, ecco 3 motivi per cui vale davvero la pena di vedere la nuova stagione di “Mina Settembre”.

1 LA SERIE PARLA DELLA VITA DI TUTTI I GIORNI CON POSITIVITÀ e leggerezza. Il fatto di mescolare, in modo armonico, generi diversi come il dramma e la commedia romantica rendono “Mina Settembre” attuale, gradevole e adatta a tutta la famiglia.

2IL LAVORO IN FASE DI CASTING È STATO EGREGIO, e sullo schermo si alternano attori comici della tradizione napoletana ad altri più noti nel panorama della fiction italiana per un mix di tipi e personalità. Serena Rossi trascina tutti con bravura ed energia. E tra le new entry della seconda stagione impossibile non notare Marisa Laurito nel ruolo di Rosa, la zia di Mina.

3NAPOLI VISTA CON GLI OCCHI DI MINA, che la attraversa con il suo cappotto rosso e ce ne regala un’immagine affascinante. Nei nuovi episodi c’è poi una grande attenzione per gli adolescenti e i loro problemi, e per l’amore, in tutte le sue forme. Perché alla fine la domanda che tutti si pongono è sempre quella: Mina sceglierà Domenico o tornerà da Claudio? Lo scopriremo. 

 

“Mina Settembre” torna su Rai1 questa sera, 2 ottobre, per sei prime serate nel segno della contemporaneità e del romanticismo. 

Previous article“Siccità”: un film distopico dove di arido non c’è solo il fiume Tevere
Next articleStreaming addicted: cosa vedere online dal 3 al 9 ottobre
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here