Mostra del cinema di Venezia: quattro italiani in lizza per il Leone d’oro

Presentato il programma dell'edizione 2020, con numeri ridotti - ma non troppo - causa Covid

L’emergenza legata al Coronavirus non ferma, almeno per adesso e facendo i debiti scongiuri, la Mostra del cinema di Venezia (2-12 settembre). Dopo la presentazione dei programmi delle sezioni parallele – qui la Settimana della critica, qui le Giornate degli autori – è la volta del Festival vero e proprio.

La pandemia ha imposto qualche cambiamento: il concorso Venezia Virtual Reality è stato spostato online; il numero delle pellicole proposte è leggermente ridotto rispetto agli altri anni; la sezione Sconfini non ci sarà, per garantire maggiore spazio alle repliche dei film proposti. Ridotto anche il numero degli accrediti.

Dopo la presentazione romana, però, si è tornati, almeno per qualche ora, a parlare di cinema e non solo di misure di sicurezza.

Tra le note positive di questa Venezia 77, per quanto riguarda la corsa al Leone d’oro, c’è la presenza importante di registe – ben 8 su 18 – e quella di film italiani (quattro). Si tratta di “Miss Marx”, opera quarta e seconda in inglese di Susanna Nicchiarelli, “Le sorelle Macaluso” di Emma Dante, “Padrenostro” di Carlo Noce, interpretato da Pierfrancesco Favino e “Notturno” di Gianfranco Rosi, frutto di due anni di esplorazione in Siria.

Ad aprire la Mostra sarà “Lacci” di Daniele Luchetti, interpretato da Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante, Silvio Orlando; a chiudere la kermesse “Lasciami andare” di Stefano Mordini, con Stefano Accorsi, Valeria Golini, Serena Rossi. Tra gli altri titoli interessanti, il documentario di Luca Guadagnino “Salvatore Ferragamo – Shoemaker of Dreams” e “The Duke” di Roger Mitchell con Helen Mirren e Jim Broadbent.

Vediamo insieme tutti i film in concorso alla Mostra del cinema di Venezia 2020.

  • In Between Dying – Hilal Baydarov
  • Le sorelle Macaluso – Emma Dante
  • The World to Come – Mona Fastvold
  • Nuevo Orden – Michel Franco
  • Amants (Lovers) – Nicole Garcia
  • Laila in Haifa – Amos Gitai
  • Dorogie Tovarischi (Dear Comrades) – Andrei Konchalovsky
  • Spy No Tsuma (Wife Of A Spy) – Kiyoshi Kurosawa
  • Khorshid (Sun Children) – Majid Majidi
  • Pieces of a Woman – Kornel Mundruczo
  • Miss Marx – Susanna Nicchiarelli
  • Padrenostro – Claudio Noce
  • Notturno – Gianfranco Rosi
  • Never Gonna Snow Again – Malgorzata Szumowska
  • The Disciple – Chaitanya Tamhane
  • And Tomorrow The Entire World – Julia Von Heinz
  • Quo Vadis, Aida? – Jasmila Zbanic
  • Nomadland – Chloé Zhao

A seguire i film in concorso nella sezione Orizzonti:

  • Mila – Christos Nikou
  • La Troisieme Guerre – Giovanni Aloi
  • Meel Patthar (Milestone) – Ivan Ayr
  • Dashte Khamoush (The Wasteland) – Ahmad Bahrami
  • L’homme qui a vendu sa peau (The Man Who Sold His Shin) – Kaouther Ben Hania
  • I predatori – Pietro Castellitto
  • Mainstream – Gia Coppola
  • Lahi, Hayop (Genus Pan) – Lav Diaz
  • Zanka Contact – Ismael El Iraki
  • Guerra e pace – Martina Parenti, Massimo D’anolfi
  • La nuit des rois – Philippe Lacote
  • The Furnace – Roderick Mackay
  • Jenayat-e Bi Deghat (Careless Crime) – Shahram Mokri
  • Gaza mon amour – Tarzan Nasser, Arab Nasser
  • Selva tragica – Yulene Olaizola
  • Nowhere Special – Uberto Pasolini
  • Listen – Ana Rocha De Sousa
  • Bu Zhi Bu Xiu (The Best Is Yet To Come) – Wang Jing
  • Zheltaya Koshka (Yellow Cat) – Adilkhan Yerzhanov

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here