Orso d’oro a “There is no evil” dell’iraniano  Mohammad Rasoulof

Elio Germano miglior attore per "Volevo solo nascondermi". Premiato anche "Favolacce"

“A tutti gli storti, tutti gli sbagliati, tutti gli emarginati, tutti i fuori casta e ad Antonio Ligabue, alla grande lezione che ci ha dato, che è ancora con noi, che quello che facciamo in vita rimane”.

Elio Germano si aggiudica l’orso d’argento per il miglior attore per la performance potente e viscerale in “Volevo nascondermi” di Giorgio Diritti (qui la nostra recensione) e ringrazia così la giuria che lo ha premiato.

Si chiude la Berlinale numero 70, la prima diretta dal nostro Carlo Chatrian, una Berlinale che ha dimostrato di parlare italiano, non soltanto nella scelta delle pellicole inserite nelle varie sezioni ma anche nei premi. Oltre al riconoscimento a Elio Germano, infatti, “Favolacce” dei fratelli Damiano e Fabio D’Innocenzo (qui la nostra recensione) si è aggiudicato l’orso d’argento per la miglior sceneggiatura.

Grande commozione e tanti applausi per l’Orso d’oro, “There is no evil” dell’iraniano  Mohammad Rasoulof, ultimo film presentato in concorso che ha letteralmente sbaragliato la concorrenza. Al centro del racconto quattro storie, piene di poesia.

“Siamo contentissimi, ma purtroppo è molto triste che Mohammad non sia potuto essere qui” ha dichiarato la figlia Baran Rasoulof che ha ritirato il premio al posto del regista, che purtroppo non ha potuto lasciare il Paese. I due produttori hanno invece sottolineato come non ci sia prigione che possa fermare l’arte e l’immaginazione.

A seguire tutti i premi del concorso principale della Berlinale 2020.

  • ORSO D’ORO
    Sheytan Vojud Nadarad (There is no evil), Mohammad Rasoulof
  • ORSO D’ARGENTO GRAN PREMIO DELLA GIURIA
    Eliza Hittman, Never Rarely Sometimes Always
  • ORSO D’ARGENTO MIGLIOR REGIA
    Hong Sang-soo, The Woman Who Ran
  • ORSO D’ARGENTO MIGLIORE ATTRICE
    Paula Beer, Undine
  • ORSO D’ARGENTO MIGLIORE ATTORE
    Elio Germano, Volevo nascondermi
  • ORSO D’ARGENTO MIGLIOR SCENEGGIATURA
    Favolacce, dirs: Damiano & Fabio D’Innocenzo
  • ORSO D’ARGENTO MIGLIOR CONTRIBUTO ARTISTICO
    Jurgen Jurges per la cinematografia di DAU. Natasha
  • ORSO D’ARGENTO PREMIO SPECIALE 70ESIMA EDIZIONE BERLINALE
    Delete History, dirs: Benoît Delépine and Gustave Kerven

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here