“Pretty Guardian Sailor Moon Eternal”: operazione nostalgia su Netflix

Il film in due parti riprende la storia da dove si era interrotta con la serie anime "Crystal"

Un film di Chiaki Kon. Con Kotono Mitsuishi, Hisako Kanemoto, Rina Satō, Ami Koshimizu. Animazione, 160′. Giappone 2021

 

Sono passati 25 anni dall’ultima volta che le abbiamo viste sui nostri schermi combattere i cattivi e punirli “in nome della Luna”. Adesso Bunny e le altre guerriere tornano su Netflix, in un film diviso in due parti.

“Pretty Guardian Sailor Moon Eternal”, basato sul manga di Naoko Takeuchi e diretta da Chiaki Kon, riprende la storia da dove si era conclusa la terza stagione della serie anime Crystal.

Usagi Tsukino (Bunny), Chibiusa e Mamoru Chiba (Marzio) stanno per assistere alla eclissi solare totale più spettacolare del secolo. Mentre la luna nuova oscura lentamente la luce del sole, Usagi e Chibiusa incontrano Pegasus, in cerca della fanciulla prescelta che può sciogliere il sigillo del Cristallo d’Oro.

Nel frattempo il misterioso Dead Moon Circus arriva in città per attuare un piano malvagio: liberare i Lemures (la materializzazione degli incubi), rubare il Cristallo d’Argento Leggendario, soggiogare la Luna e la Terra, e infine dominare l’intero universo…

La prima parte del film è introduttiva, molto episodica, con una struttura che ripropone quella classica della serie – ogni guerriera Sailor è alle prese con le proprie insicurezze e una nuova trasformazione. Questa formula, se è un toccasana sul versante nostalgia, finisce per risultare abbastanza ripetitiva.

Ma per fortuna le cose cambiano nella seconda parte, dove “Pretty Guardian Sailor Moon Eternal” raggiunge il suo culmine e ci delizia con momenti di sorellanza, coraggio, amore, romanticismo e una serie di rivelazioni che fanno avanzare a spron battuto la narrazione.

Il film Netflix punta sul fascino dell’animazione disegnata a mano combinata con gli strumenti digitali moderni. Colori brillanti e pastello, il ritorno dei personaggi che abbiamo conosciuto e amato sin da piccoli, una grande fedeltà al manga spingono a passare sopra le imperfezioni del film.

“Pretty Guardian Sailor Moon Eternal” è un’avventura fantastica venata di nostalgia, che piacerà a chi è cresciuto con le guerriere Sailor e magari spingerà gli altri a dare una chance alla storia. Divertente e piacevole da vedere, in questa fine di primavera.

Previous article“Il grido della rosa”: recensione del romanzo di Alice Basso
Next article“Friends – The reunion”: una serata su Sky con gli amici di un tempo
Campana doc, si laurea in scienze delle comunicazioni all'Università degli studi di Salerno. Internauta curiosa e disperata, appassionata di cinema e serie tv, pallavolista in pensione, si augura sempre di fare con passione ciò che ama e di amare fortemente ciò che fa.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here