Pulizie ecologiche ed economiche: le proprietà dell’aceto bianco

di Federica Zanoni (Kikka)

 

Facciamo un piccolo esperimento. Andate al mobile dove tenete i prodotti per la pulizia della casa, apritelo e contate i flaconi, le bottiglie e i contenitori vari che contiene – che saranno nove su dieci di plastica, quindi dallo smaltimento difficoltoso e costoso.

Fatto? Bene. Non sono lì con voi, ma posso dire con una buona dose di certezza che ne avete almeno dieci diversi. Ma, udite udite, per pulire e igienizzare casa vostra a dovere, fare il bucato e quant’altro ve ne servono appena tre.

Oggi, nella nostra rubrica dedicata al benessere, parliamo proprio di questo: come affrontare le pulizie di casa in modo ecologico ed economico. L’argomento è davvero vasto, quindi molto probabilmente dopo le vacanze pubblicheremo altri articoli su questo tema.

limone, pulizia

Procediamo con ordine. Dieci prodotti minimo acquistati, soltanto tre davvero utili. I conti, gioco forza, non tornano. Forse non sapete che spesso finiamo per utilizzare detersivi e saponi che si annullano a vicenda, oppure che non sono adatti per quel tipo di pulizia.

Oltre alla spesa inutile, va tenuto conto della tossicità, sia per noi che per l’ambiente, delle sostanze detergenti contenute nei prodotti che acquistiamo e usiamo, spesso senza motivo. Ogni giorno con le nostre scelte distratte contribuiamo ad aumentare l’inquinamento.

Ma se i prodotti industriali sono dannosi – e spesso inutili – ci sono buone alternative naturali capaci di garantire pulizia e freschezza, senza però rinunciare al benessere.

Iniziamo con un prodotto naturale, efficace, economico e multiuso: l’aceto bianco. Grazie all’acido acetico che contiene è in grado di sciogliere varie molecole e per questo risulta essere un ottimo detergente e sgrassante. Per chi è allergico al nichel si raccomanda l’uso dei guanti per utilizzarlo.

aceto bianco

Potete trovare l’aceto bianco in qualsiasi negozio o supermercato, a un prezzo modico, e poi diluirlo a seconda dell’uso che dovete farne.

Ecco 5 faccende per cui potete utilizzare con successo questo sgrassante e detergente naturale:

  • per lavare i piatti, unito ad acqua calda, sale e limone. L’aceto ha il grande vantaggio di non lasciare residui chimici sulle stoviglie dove poi mangiamo. Attenzione a trattare utensili in metallo, data la grande capacità corrosiva;
  • per pulire i vetri, diluito in acqua calda e passato con un panno in microfibra;
  • come ammorbidente per i panni. Aggiungete mezzo bicchiere in lavatrice al momento dell’ultimo risciacquo;
  • per pulire piastrelle, pavimenti e sanitari, diluito in acqua calda. L’aceto si può utilizzare anche sul parquet verniciato, strizzando bene lo straccio in microfibra prima di passarlo;
  • per pulire i mobili del bagno e quelli in laminato. Utilizzate uno spruzzatore riempito per ¾ di acqua e ¼ di aceto.

 

Oggi su Pianete Benessere abbiamo parlato dell’aceto bianco, un detergente ecologico ed economico dai molteplici usi, che strizza l’occhio all’ambiente e al nostro portafoglio. Per altri consigli e informazioni su detergenti e detersivi naturali, vi consigliamo Biodetersivi.





LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here