Roma Creative Contest: al via l’8° edizione del Festival di cortometraggi

Proiezioni di opere in concorso e fuori concorso, un Open Day dedicato alla creatività e al talento

Dopo il successo delle passate edizioni, torna dal 15 settembre il Roma Creative Contest, il Festival internazionale di cortometraggi realizzato dalla casa di produzione Image Hunters che dal 2014 vanta, come Presidente onorario, il regista Premio Oscar Giuseppe Tornatore e che negli anni ha lanciato decine di registi italiani, da Gabriele Mainetti, a Sydney Sibilla, Piero Messina e Alessandro Capitani.

Il Festival si articola in quattro date, durante le quali sarà possibile assistere alle proiezioni dei cortometraggi in gara e fuori concorso e non solo: sabato 15 e mercoledì 19 al Teatro Vittoria, domenica 16 al MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo e sabato 22, per la serata conclusiva, all’Auditorium Parco della Musica.

Domenica al MAXXi si terrà l’Open Day del Contest, una giornata a ingresso gratuito dedicata alla creatività, al cinema e al talento. Ad aprire la giornata lo Screenplay Contest, un concorso per sceneggiatori che darà la possibilità al vincitore di vedere prodotta la propria sceneggiatura grazie alla collaborazione con alcune delle principali realtà di produzione e post-produzione del panorama italiano (Rai Cinema e Laser Film sono solo le ultime due in ordine di tempo ad aver aderito al progetto).

Nel pomeriggio, nella Sala Carlo Scarpa, la terza edizione del Pitch in the Day, l’unico speed-date cinematografico dove giovani autori e grandi produttori si incontrano in una vera e propria bolgia creativa: gli autori emergenti partecipanti avranno la possibilità di presentare il proprio soggetto alle più importanti produzioni italiane.

L’Auditorium del MAXXI ospiterà nel corso dell’Open Day anche la presentazione di Artithesi e dei nuovi progetti realizzati dagli studenti. In programma anche la proiezione e premiazione della sezione Documentari.

 

Previous article“Dog Days”: l’importante nella vita è avere un amico a quattro zampe
Next article“La vita promessa”: Luisa Ranieri migrante nella fiction su Rai 1
Classe 1996, marchigiana d’origine, studia comunicazione a Roma e ha trovato il modo di coniugare la passione per il cinema e quella per la scrittura... Come? Scrivendo sul e per il cinema dal 2015. Ha all'attivo diverse esperienze sul set, con registi del calibro di Matteo Garrone, e sogna un giorno di veder realizzato il suo film.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here